Parco nazionale della Fruška Gora

Coordinate: 45°10′N 19°40′E / 45.166667°N 19.666667°E

Il parco nazionale della Fruška Gora (in Serbo Hационални парк Фрушка Гора, Nacionalni park Fruška Gora) è un'area naturale protetta che si estende per 25.525 ettari[1] intorno alla omonima bassa catena montuosa lunga circa 80 km e isolata all'interno della pianura pannonica, nella regione serba della Voivodina al confine con la Croazia.

All'interno del parco, che assunse tale status nel 1960 anche per la grande varietà di fauna appartenente a specie protette, scorrono i fiumi Danubio a nord e Sava a sud che corrono parallelamente alla catena montuosa.

Le valli della Fruška Gora sono coperte di pascoli e campi fertili, numerose vigne e frutteti che decorano i pendii più bassi, mentre le aree più elevate, oltre i 300 metri, sono coperte di fitte foreste decidue. Sul suo territorio, nel corso dei secoli sono stati costruiti 35 monasteri ortodossi.

Parco nazionale della Fruška Gora
Национални Парк Фрушка Гора
Nacionalni Park Fruška Gora
Tipo di areaParco nazionale
Class. internaz.IUCN: category II (parco nazionale)
StatiSerbia
RegioniVoivodina
ProvinceNovi Sad
Superficie a terra25 525 ha
Provvedimenti istitutivi1960
Fruska gora - pogled na Srem
Mappa di localizzazione
Sito istituzionale

Flora e fauna

Dryopteris affinis f. crispa0
Flora tipica della Fruška Gora
Popovica (Fruška Gora)
Foresta presso Popovica

Nel parco della Fruška Gora sono presenti 1500 specie diverse di vegetazione, molte delle quali, assolute rarità, vivono esclusivamente in questa regione. Tra le specie più importanti e più diffuse, vi sono esemplari appartenenti alle ranuncolacee e alle orchidee.

Il 90% del territorio è ricoperto da boschi e foreste che sono uno specchio della biodiversità che caratterizza l'area. Numerose sono, infatti, le specie arboree presenti: le più numerose sono i càrpini, i tigli e le querce. I boschi sono alternati a steppe, creando un interessante territorio di studio per gli esperti e gli appassionati di botanica che si recano qui dal XVIII secolo. L'area è anche meta di geologi e paleontologi.

La biodiversità è una caratteristica che riguarda anche la fauna. Sono state classificate più di 110 specie di uccelli, tra le quali l'aquila e il corvo sono assai diffusi; numerosi sono anche i rettili e i piccoli roditori: per questi sono state organizzate oasi faunistiche per la riproduzione e il transito degli animali migratori. Un'importante risorsa per la regione sono le api che vengono allevate per la produzione di miele, venduto in tutta la Serbia.

Monasteri ortodossi

Monastery Velika Remeta, Serbia
Monastero di Velika Remata
Krusedol
Monastero di Krušedol
Monastère de Mala Remata
Monastero di Mala Remata
Novo Hopovo monastery
Monastero di Novo Hopovo

I monasteri della Fruška Gora furono edificati in gran parte tra il XV e il XVIII secolo.

Costruiti in un periodo di grandi migrazioni, furono protagonisti di tutta la storia della nazione serba: mete di pellegrinaggi e luoghi di rifugio durante le persecuzioni. Erano tra i fulcri della resistenza contro il potere ottomano, luoghi di conservazione dei tesori della spiritualità e dell'arte ortodossi nei secoli dell'occupazione. Furono eretti tutti all'interno di un'area circoscritta, di 50 km di lunghezza per 10 di altezza.

Dei 35 costruiti, oggi ne rimangono solamente 15: Krušedol (Крушедол), Petkovica (Петковица), Rakovac (Раковац), Velika Remeta (Велика Ремета), Divša (Дивша), Novo Hopovo (Ново Хопов), Staro Hopovo (Старо Хопово), Jazak (Јазак), Mala Remeta (Мала Ремета), Grgeteg (Гргетег), Beočin (Беочин), Privina Glava (Привина Глава), Šisatovac (Шишатовац), Kuvežedin (Кувежедин), e Vrdnik-Ravanica (Врдник-Раваница).

Quelli di Sisatovac, Novo Hopovo, Vrdnik-Ravanica, Beočin, Privina Glava e Jazak sono stati danneggiati dai bombardamenti della NATO nel 1999, e i danni prodotti ancora sono visibili. L'UNESCO li ha inseriti nel programma di protezione e conservazione.

Attività turistiche

La Fruška Gora è meta di turismo naturalistico e sportivo: viene sfruttata come luogo per praticare arrampicate, trekking e gite in bicicletta, pesca e caccia.

Il luogo di partenza per le escursioni e per le visite ai monasteri è il villaggio di Sremski Karlovci, mentre la sede dell'ente parco si trova nella municipalità di Sremska Kamenica, nel comune di Novi Sad.

Le autorità del Parco nazionale hanno organizzato strutture ricettive e ricreative all'interno dell'area.

Note

  1. ^ Sito ufficiale del parco Archiviato il 27 agosto 2010 in Internet Archive.

Voci correlate

Altri progetti

Altri progetti

Collegamenti esterni

Aree naturali protette della Serbia

Le aree naturali protette della Serbia coprono circa il 5% del territorio nazionale. Ci sono 5 parchi nazionali, 120 riserve naturali, 20 parchi naturali, e circa 470 monumenti naturali.

L'ente serbo preposto alle tematiche ambientali è l'Istituto per la Protezione della Natura della Serbia (SEPA), organo del Ministero della Protezione ambientale della Repubblica di Serbia. Il SEPA compie il monitoraggio delle aree protette, rileva e gestisce i dati ambientali, anche relativi all'inquinamento.

Il territorio della Serbia a fine anni novanta per i bombardamenti avvenuti durante la guerra ha subito notevoli danni ambientali, e in alcuni casi le contaminazioni del suolo e delle acque avranno conseguenze per alcuni decenni a venire. Per questo l'istituzione di aree protette e l'operato del SEPA, agevolato da alcune organizzazioni internazionali, è un importante passo avanti nel recupero del territorio.

Novi Sad

Novi Sad è una città di 388.490 abitanti situata nel nord della Serbia, sulle rive del Danubio. È il capoluogo della Voivodina e del Distretto della Bačka Meridionale ed è un importante centro culturale ed industriale.

La città è stata scelta per essere capitale europea della cultura nel 2021, insieme alla romena Timișoara e alla greca Eleusi.

Petrovaradin

Petrovaradin (in serbo Петроварадин, in ungherese Pétervárad, in tedesco Peterwardein, in italiano storico Petervaradino) è una delle due municipalità in cui è divisa la città di Novi Sad, in Serbia.

Sunflower d1.png · Parchi nazionali della Serbia · Serbia
Progetto Aree Protette

In altre lingue

This page is based on a Wikipedia article written by authors (here).
Text is available under the CC BY-SA 3.0 license; additional terms may apply.
Images, videos and audio are available under their respective licenses.