Lingua gallega

Il gallego (anche chiamato galego, gagliego[1][2] o galiziano[3], dal nome nativo galego) è una lingua romanza proveniente dal latino e dall'antico gallaico-portoghese, nata nella parte ovest della provincia romana della Gallaecia, che comprendeva il territorio della Galizia attuale, il nord del Portogallo e territori limitrofi ad est. L'altra lingua che nasce in questo territorio è la lingua leonese, molto vicina al galiziano.

Gallego/Galiziano
Galego
Parlato inSpagna Spagna
Portogallo Portogallo
RegioniGalizia e altre parti della Spagna e del Portogallo
Locutori
Totale3-4 milioni (1/2 milione di emigranti tra Sud America ed Europa)
Tassonomia
FilogenesiLingue indoeuropee
 Italiche
  Romanze
   Ibero-romanze
    Iberiche occidentali
     Galego-portoghese
      Galiziano
Statuto ufficiale
Ufficiale inFlag of Galicia.svg Galizia (Spagna; accettato oralmente come portoghese nell'Unione europea).
Regolato daReal Academia Galega
Codici di classificazione
ISO 639-1gl
ISO 639-2(B)glg, (T)glg
ISO 639-3glg (EN)
Glottologgali1258 (EN)
Linguasphere51-AAA-ab
Estratto in lingua
Dichiarazione universale dei diritti umani, art. 1
Todos os seres humanos nacen libres e iguais en dignidade e dereitos e, dotados como están de razón e conciencia, deben comportarse fraternalmente uns cos outros.
Grupo galaico-potugués

Distribuzione geografica della lingua gallega (in blu) e del portoghese (in verde)
ForoBoBurgo
Il più antico documento in lingua gallega
Percentage of Galician speakers (corrected)
Situazione del galiziano in Galizia oggi

Descrizione

Si forma nel XII secolo come risultato dell'assimilazione del latino volgare portato nel II secolo dai conquistatori romani.

Ci fu un momento in cui il galiziano arrivò ad essere la lingua colta fuori dalla Galizia e dal Portogallo; basti infatti ricordare che scriveva in galiziano il re Alfonso X "el sabio" nelle sue Cantigas de Santa Maria.

Il galego-portoghese ebbe un'esistenza ufficiale e piena per quasi 700 anni, finché tra la fine del XIV secolo e gli inizi del XV secolo salì al potere una nobiltà di origine castigliana che favorì la repressione della lingua e la perdita della funzione pubblica, ufficiale, letteraria e religiosa del galiziano fino alla fine del XIX secolo. Questi saranno gli anni denominati "Séculos Escuros" (Secoli bui). In questo stesso periodo il portoghese riuscì ugualmente a svilupparsi liberamente e a proteggersi grazie alla sua capacità di svincolarsi dalla dominazione castigliana.

Attualmente il galiziano è la lingua ufficiale della comunità autonoma galiziana, parlato da circa 3 milioni di persone insieme al castigliano.

Tutti gli anni il 17 maggio si celebra il giorno della letteratura galiziana ("Día das Letras Galegas") dedicato ad uno scrittore, eletto dalla Reale accademia della lingua galiziana, almeno a 10 anni dalla sua morte. Questa iniziativa, oltre ad avere una forte importanza culturale, serve anche agli organismi ufficiali per potenziare l'uso e la conoscenza di questa lingua.

Altre organizzazioni come la AGAL (Associazione Galiziana della Lingua), o il MDL (Movimento di Difesa della Lingua), hanno una grande importanza nel potenziamento e nel riconoscimento internazionale della lingua propria della Galizia.

Frasi

Ola! Ciao! / Salve!
Bos días! Buongiorno!
Boas tardes! Buon pomeriggio!
Boas noites! Buonasera! / Buonanotte!
Como estás? Come stai?
Que tal? Come va?
Moi ben Molto bene
Ben e ti? Bene e tu?
Como estás? Come stai?
Como está? Come sta?
Como te chamas? Come ti chiami?
Como se chama? Come si chiama?
Encantado/-a Piacere di conoscerti/conoscerla
Benvido/-a Benvenuto/-a
Benvidos Benvenuti
Grazas! Grazie!
De onde es? Di dove sei?
Son de Santiago de Compostela Sono di Santiago di Compostela
Son galego/-a Sono galiziano/-a
Onde vives? Dove abiti?
Vivo en Vigo Abito a Vigo
Estou de vacacións aquí Sono qui in vacanza
Falas italiano? Parli italiano?
Si
Eu tamén Anch'io
Non No
Non falo italiano Non parlo italiano
Eu tampouco Nemmeno io
Perdoe / Desculpe Scusi
Onde está…? Dov'è…?
Por favor Per favore / Per piacere
Síntoo Mi dispiace
Non entendo Non capisco
Non o sei Non lo so
Quería… Vorrei…
Socorro! Aiuto!
Ámote Ti amo
Quérote Ti voglio bene
Adeus! Arrivederci! / Ciao! / Addio!
Deica logo! / Ata logo! A presto!

Vocabolario

I numeri

# Galego Pronuncia standard
0 cero [ˈθɛɾʊ]
1 un [uŋ]
2 dous [dows]
3 tres [tɾes]
4 catro [ˈkatɾʊ]
5 cinco [ˈθiŋkʊ]
6 seis [sejs]
7 sete [ˈsɛtɪ]
8 oito [ˈojtʊ]
9 nove [ˈnɔβɪ]
10 dez [dɛθ]
11 once [ˈonθɪ]
12 doce [ˈdoθɪ]
13 trece [ˈtɾeθɪ]
14 catorce [kaˈtoɾθɪ]
15 quince [ˈkinθɪ]
16 dezaseis [dɛθaˈsejs]
17 dezasete [dɛθaˈsɛtɪ]
18 dezaoito [dɛθaˈojtʊ]
19 dezanove [dɛθaˈnɔβɪ]
20 vinte [ˈbintɪ]
21 vinte e un [bintɛˈuŋ]
22 vinte e dous [bintɛˈðows]
23 vinte e tres [bintɛˈtɾes]
24 vinte e catro [bintɛˈkatɾʊ]
25 vinte e cinco [bintɛˈθiŋkʊ]
26 vinte e seis [bintɛˈsejs]
27 vinte e sete [bintɛˈsɛtɪ]
28 vinte e oito [bintɛˈojtʊ]
29 vinte e nove [bintɛˈnɔβɪ]
30 trinta [ˈtɾintɐ]
31 trinta e un [tɾintɛˈuŋ]
38 trinta e oito [tɾintɛˈojtʊ]
40 corenta [koˈɾɛntɐ]
50 cincuenta [θiŋˈkwɛntɐ]
60 sesenta [seˈsɛntɐ]
70 setenta [seˈtɛntɐ]
80 oitenta [ojˈtɛntɐ]
90 noventa [noˈβɛntɐ]
100 cen [θɛŋ]
101 cento un [ˈθɛntʊ uŋ]
200 douscentos [dowsˈθɛntʊs]
300 trescentos [tɾesˈθɛntʊs]
400 catrocentos [katɾʊˈθɛntʊs]
500 cincocentos, quiñentos [θiŋkʊˈθɛntʊs], [kiˈɲɛntʊs]
1000 mil [mil]
2000 dous mil [dows mil]
1 000 000 un millón [uŋ miˈʎoŋ]
1 000 000 000 mil millóns [mil miˈʎoŋs]
1 000 000 000 000 un billón [um biˈʎoŋ]
maggiore maior [maˈjoɾ]
minore menor [meˈnoɾ]
molti moitos [ˈmojtʊs]

I giorni della settimana

Italiano Galego Pronuncia standard
lunedì luns [luŋs]
martedì martes [ˈmaɾtɪs]
mercoledì mércores [ˈmɛɾkʊɾɪs]
giovedì xoves [ˈʃɔβɪs]
venerdì venres [ˈbɛnrɪs]
sabato sábado [ˈsaβɐðʊ]
domenica domingo [doˈmiŋgʊ]

I mesi

Italiano Galego Pronuncia standard
gennaio xaneiro [ʃaˈnejɾʊ]
febbraio febreiro [feˈβɾejɾʊ]
marzo marzo [ˈmaɾθʊ]
aprile abril [aˈβɾil]
maggio maio [ˈmajʊ]
giugno xuño [ˈʃuɲʊ]
luglio xullo [ˈʃuʎʊ]
agosto agosto [aˈɣostʊ]
settembre setembro [seˈtɛmbɾʊ]
ottobre outubro [owˈtubɾʊ]
novembre novembro [noˈβɛmbɾʊ]
dicembre decembro [deˈθɛmbɾʊ]

Le stagioni

Italiano Galego Pronuncia standard
primavera primavera [pɾimaˈβɛɾɐ]
estate verán [beˈɾaŋ]
autunno outono [owˈtonʊ]
inverno inverno [imˈbɛɾnʊ]

I pasti

Italiano Galego Pronuncia standard
colazione almorzo [alˈmoɾθʊ]
pranzo xantar [ˈʃantaɾ]
merenda merenda [meˈɾendɐ]
cena cea [ˈθeɐ]

Cibo e bevande

Galego Italiano
aceite olio d'oliva
arroz riso
atún tonno
auga acqua
azucre zucchero
bacallau baccalà
beber bere
bebida bevanda
biscoito, galleta biscotto, galletta
bombón cioccolatino
café caffè
caldo brodo
camarón gamberetto
carne carne
castaña castagna
cebola cipolla
cervexa birra
chocolate cioccolato
cogomelo fungo
col cavolo
coliflor cavolfiore
comer mangiare
comida cibo
ensalada insalata
fariña farina
froita frutta
froito frutto
gamba gambero
lagosta aragosta
lambetada caramella
laranxa arancia
leite latte
leituga lattuga
licor liquore
limón limone
lombarda cavolo rosso
lura calamaro
macarrón pasta
manteiga burro
mariscos frutti di mare
mel miele
mexillón mitilo
millo mais, granturco
noz noce
oliva oliva
ostra ostrica
ovo uovo
pan pane
pastel, torta torta
pataca patata
peixe pesce
pementa pepe
piruleta lecca-lecca
polbo polpo
polo pollo
polo ghiacciolo
queixo formaggio
repolo cavolo cappuccio
sal sale
sopa zuppa
tomate pomodoro
uva uva
verdura verdura
vinagre aceto
viño vino
xeado gelato
xamón prosciutto
xelea marmellata
zume succo

Parole esempio

Italiano Galego Pronuncia standard
terra terra [ˈtɛrɐ]
cielo ceo [ˈθɛʊ]
acqua auga [ˈawɣɐ]
fuoco lume; fogo [ˈlumɪ]; [ˈfɔɣʊ]
aria ar, aire [aɾ], [ˈajɾɪ]
ghiaccio xeo [ˈʃeʊ]
vento vento [ˈbentʊ]
fiume río [ˈriʊ]
uomo home [ˈɔmɪ]
donna muller [muˈʎɛɾ]
padre pai [paj]
madre nai [naj]
nonno avó [aˈβo]
nonna avoa [aˈβoɐ]
mangiare comer [koˈmeɾ]
bere beber [beˈβeɾ]
burro manteiga [manˈtejɣɐ]
piatto prato [ˈpɾatʊ]
grande grande [ˈgɾandɪ]
piccolo pequeno [peˈkenʊ]
notte noite [ˈnojtɪ]
giorno día [ˈdiɐ]
parola palabra [paˈlaβɾɐ]
pane pan [paŋ]
cane can [kaŋ]
gatto gato [ˈgatʊ]
stella estrela [es̺ˈtɾelɐ]
fiore flor [floɾ]
casa casa [ˈkas̺ɐ]
cavallo cabalo [kaˈβalʊ]
volpe raposo [raˈpos̺ʊ]
mare mar [maɾ]
sole sol [s̺ol]
spiaggia praia [ˈpɾajɐ]
pioggia chuvia, choiva [ˈt͡ʃuβjɐ], [ˈt͡ʃojβɐ]
neve neve [ˈnɛβɪ]
soldi, denaro diñeiro [diˈɲejɾʊ]
cosa cousa [ˈkows̺ɐ]
testa cabeza [kaˈβeθɐ]
faccia face, cara [ˈfaθɪ], [ˈkaɾɐ]
occhio ollo [ˈoʎʊ]
naso nariz [naˈɾiθ]
bocca boca [ˈbokɐ]
labbro labio, beizo [ˈlaβjʊ], [ˈbejθʊ]
dente dente [ˈdentɪ]
collo pescozo [pes̺ˈkoθʊ]
braccio brazo [ˈbɾaθʊ]
mano man [maŋ]
dito della mano dedo [ˈdeðʊ]
gamba perna [ˈpɛɾnɐ]
piede [pɛ]
dito del piede deda [ˈdeðɐ]
cosa cousa [ˈkows̺ɐ]

Esempio

Il « Padre Nostro » in galiziano:

Noso Pai que estás no ceo:
santificado sexa o teu nome,
veña a nós o teu reino
e fágase a túa vontade
aquí na terra coma no ceo.
O noso pan de cada día dánolo hoxe;
e perdóanos as nosas ofensas
como tamén perdoamos nós a quen nos ten ofendido;
e non nos deixes caer na tentación,
mais líbranos do mal.
Amén.

Note

  1. ^ Il DOP dà la forma prioritaria gallego e accetta le varianti galego e gagliego; non riconosce la forma galiziano. Bruno Migliorini et al., Scheda sul lemma "gallego", in Dizionario d'ortografia e di pronunzia, Rai Eri, 2007, ISBN 978-88-397-1478-7.
  2. ^ Giovanni Ruffino, Dialettologia, geolinguistica, sociolinguistica, Walter de Gruyter, 1º gennaio 1998, pp. 401–, ISBN 978-3-11-093403-8.
  3. ^ Galiziano, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 5 luglio 2016.

Voci correlate

Altri progetti

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85052814 · GND (DE4113661-5 · NDL (ENJA00577338
Alfredo Conde

Alfredo Conde Cid (Allariz, 6 gennaio 1945) è uno scrittore, poeta e politico spagnolo.

Antonio Noriega Varela

Antonio Noriega Varela (Mondoñedo, 1869 – Viveiro, 1947) è stato un giornalista e poeta spagnolo.

Autore di lingua gallega, fu un rappresentante del movimento nazionalista galiziano Irmandades da Fala, attivo tra il 1916 e il 1936.

A lui fu dedicato il Día das Letras Galegas del 1969.

Tra le sue opere si ricordano De ruada (1895) e Do ermo (1920).

Cambados

Cambados è un comune galiziano di 13.900 abitanti situato nella Galizia, in provincia di Pontevedra.

Città natale del poeta in lingua gallega Ramón Cabanillas (1876–1959).

Eletta capitale europea del vino 2017.

Gallego

ciò che è pertinente alla Galizia

appartenente al gruppo etnico degli galleghi

Lingua gallega

Genere (linguistica)

In linguistica, il genere è una categoria grammaticale. Mediante il genere si collocano le parole in gruppi ai quali si applicano regole grammaticali diverse. Il numero dei generi è molto variabile nelle diverse lingue, potendo passare da più di un centinaio a due, senza contare gli idiomi in cui il genere è del tutto assente come il turco. Nelle lingue europee in cui il genere esiste la distinzione più frequente è quella fra due generi (per esempio nelle lingue romanze e in svedese) o tre (in latino, nelle lingue germaniche, in diverse lingue slave e in greco); in polacco i generi sono di fatto cinque e in inglese sono assenti se non per poche parole e per aspetti residuali di scarsa importanza. Nel caso di persone e animali, il genere corrisponde spesso al sesso biologico dell'entità animata a cui si riferisce il sostantivo (padre, madre, dottore, dottoressa, gatto, cat, gatta, she-cat), mentre nel caso di vegetali, oggetti, concetti, azioni, qualità e alcuni ruoli esso è puramente convenzionale (melo, quercia, sedia, ragione, salto, capriola, bontà, sentinella).

I generi grammaticali, chiamati anche classi nominali, costituiscono dunque classi di nomi che si riflettono nel comportamento delle parole associate; ogni nome deve appartenere a una delle classi e ce ne devono essere molto poche che appartengano a parecchie classi in una volta sola.

Letteratura galiziana dei secoli bui

La produzione letteraria in lingua gallega fu praticamente nulla durante i secoli XVI, XVII e XVIII, ragion per cui questo lungo periodo viene denominato dei secoli oscuri o bui (in galiziano Séculos Escuros).

Lingua fala

La Lingua fala o Fala de Xálima (Parlata di Xálima), è una lingua romanza del gruppo galego-portoghese o galiziano-portoghese con importanti influenze delle lingue asturiano-leonesi.

È parlata in Spagna da circa 10.500 persone, delle quali 5.500 vivono in una valle nel nord-ovest dell'Estremadura, vicino al confine portoghese.

I parlanti in lingua fala vivono in particolar modo nei comuni di Valverde del Fresno, Eljas e San Martín de Trevejo.

Alcuni autori non considerano la fala una lingua, ma un dialetto del portoghese con influenze notevoli delle lingue asturiano-leonesi, poiché queste lingue appartenevano al portogallo nei tempi antichi. Tuttavia, gli altri lo considerano un dialetto della lingua gallega.

Lingua mozarabica

La lingua mozarabica fu un continuum dialettale romanzo parlata nella penisola iberica da parte dei Cristiani nell'XI secolo e nel XII secolo, prima della Reconquista.

La parola mozarabico deriva dalla definizione in arabo classico مستعرب musta‘rab (arabizzato), per i cristiani che vivevano in al-Andalus, il territorio spagnolo sotto il dominio islamico, ma che parlavano una lingua romanza, i Mozarabi. La versione scritta in caratteri arabi (aljamiado) è fortemente influenzata da parole arabe. Le formule mozarabiche si sono conservate fino ad oggi nella liturgia a Toledo (Rito mozarabico).

Lingue romanze

Le lingue romanze, lingue latine o lingue neolatine sono le lingue derivate dal latino. Esse sono l'evoluzione diretta non già del latino classico, bensì di quello volgare ossia "popolare" (dal latino vulgus 'popolo'), costituito dalle varietà linguistiche sviluppatesi a seguito dell'espansione dell'Impero romano.

Più di un miliardo di persone ha come lingua madre una lingua romanza; un miliardo e mezzo di individui (oltre un sesto dell'umanità) ne parlano una almeno come seconda o altra lingua. L'area in cui queste lingue si sono sviluppate, e sono ancora parlate nelle loro versioni contemporanee, viene chiamata Romània e corrisponde alla parte europea occidentale dell'impero romano, esclusa la Britannia, con l'aggiunta di altre isole linguistiche neolatine minori diffuse nei Balcani (lingue romanze orientali). Nel Nordafrica l'invasione araba (VIII secolo) ha cancellato ogni volgare latino che vi si era sviluppato, mentre la persistenza dell'impero nella sua porzione orientale, con l'impiego prevalente della lingua greca a livello ufficiale, ha impedito la diffusione popolare del latino, prevenendo sviluppi linguistici analoghi a quelli occorsi nella porzione occidentale.

Le lingue romanze, come il latino classico e i latini volgari, vengono classificate nelle ramificazioni delle lingue italiche, nell'albero delle lingue indoeuropee; esse formano quello che in dialettologia viene chiamato continuum romanzo.

Il termine romanzo deriva dall'avverbio latino romanice (a sua volta dall'aggettivo romanicus) riferito al parlare vernacolo (romanice loqui) rispetto al parlare in latino (latine loqui). Da romanicus e romanice deriva la forma francese romanz, da cui l'italiano romanzo.

Luís Amado Carballo

Luís Amado Carballo (Pontevedra, 1901 – Pontevedra, 1927) è stato un poeta spagnolo.

Fu il più grande scrittore e poeta di lingua gallega del primo '900, utilizzando forti mezzi erspressivi e profonda poeticità.

Mondoñedo

Mondoñedo è un comune spagnolo di 5.007 abitanti situato nella comunità autonoma della Galizia, nella valle del fiume Masma la cui foce forma la ria de Foz, uno dei caratteristici fiordi galiziani sull'Oceano Atlantico.

Netflix

Netflix è una società operante la distribuzione via internet di film, serie televisive e altri contenuti d'intrattenimento a pagamento. Fondata da Reed Hastings e Marc Randolph il 29 agosto 1997 a Scotts Valley, in California. Nel 2013, Netflix ha ampliato la produzione cinematografica e televisiva e la distribuzione online. Ha la sede centrale a Los Gatos, in California. Altre sedi sono state in seguito create nei Paesi Bassi, Brasile, India, Giappone, Corea del Sud e ne sarà costruita anche in Italia. È la miglior azienda operante lo streaming di film e serie tv, sfidante con Apple TV+, Prime Video, HBO Max e Disney+.

Nasce nel 1997 come attività di noleggio di DVD, sebbene Hastings abbia messo da parte le vendite circa un anno dopo, e videogiochi. Gli utenti potevano prenotare i dischi via internet, ricevendoli direttamente a casa tramite il servizio postale. Dal 2008 l'azienda ha attivato un servizio di streaming online on demand, accessibile tramite un apposito abbonamento, che è divenuto presto il suo campo d'attività principale, mentre dal 2011 il servizio di noleggio di dischi è stato scorporato, venendo offerto dalla sussidiaria Qwikster.

Dal 2010, con l'espansione dell'offerta in altri paesi, in particolare nel Sudamerica e in Europa, e l'avvio di produzioni originali, Netflix ha registrato un rapido incremento di popolarità, superando nel 2014 i 50 milioni di abbonati, più di 35 milioni dei quali negli Stati Uniti. Dal gennaio 2016 Netflix ha reso accessibile il servizio di streaming in oltre 190 paesi, raggiungendo nello stesso mese quota 74 milioni di clienti, di cui 44 milioni negli Stati Uniti. Alla fine del 2016 Netflix si afferma come leader del settore on Demand avendo: 93,8 milioni di abbonati (con 19,0 milioni di nuove attivazioni nette contro le 17,4 milioni nel 2015), 8.3 miliardi di ricavi (+35% annuo) e con utili pari a 188 milioni (+54%).Netflix è entrato nel settore della produzione nel 2013, presentando la sua prima serie, House of Cards. Da allora ha notevolmente ampliato la produzione di film e telefilm, offrendo contenuti "originali Netflix". Ha pubblicato circa 126 serie o film originali nel 2016, più di qualsiasi altro network o canale via cavo. Ad aprile 2018 Netflix raggiunge i 125 milioni di utenti abbonati in tutto il mondo, di cui 56,71 milioni negli Stati Uniti. La capitalizzazione di borsa supera i 150 miliardi di dollari.

Provincia della Coruña

La provincia della Coruña (nome ufficiale e in lingua gallega provincia da Coruña, in castigliano provincia de La Coruña) è una provincia della comunità autonoma della Galizia, nella Spagna nord-occidentale. Confina con le province di Lugo a est, di Pontevedra a sud e con l'Oceano Atlantico a ovest e a nord. La superficie è di 7.950 km², la popolazione nel 2003 era di 1.121.344 abitanti.Il capoluogo è La Coruña, altri centri importanti sono Santiago de Compostela (capoluogo della Galizia), Ferrol e Narón.

Ramón Cabanillas

Ramón Cabanillas Enríquez (Cambados, 3 giugno 1876 – Cambados, 9 novembre 1959) è stato un poeta spagnolo in lingua gallega.

Riforma ortografica

Una riforma ortografica è un tipo di riforma linguistica che ha come scopo la semplificazione della lingua tramite l'introduzione di norme ortografiche condivise. Le proposte di tale riforma sono abbastanza comuni e nel corso degli anni molte lingue hanno subito tali riforme. Recenti esempi di alto profilo sono la riforma tedesca di ortografia del 1996 e la riforma di ortografia portoghese del 1990, la quale è ancora in corso di ratifica nei diversi paesi.

Le riforme ortografiche possono essere messe in atto da diversi organi: per esempio, la riforma ortografica tedesca fu il risultato del lavoro di un gruppo di ricercatori; quella del portoghese (1990) fu decisa dall'Accademia Brasiliana delle Lettere e dall'Academia das Ciências de Lisboa, che operarono congiuntamente, con il contributo di delegazioni di altri Paesi lusofoni; le riforme ortografiche di spagnolo e francese furono decise rispettivamente dalla Real Academia Española e dall'Académie française (tramite il Consiglio superiore della lingua francese).Ci sono diversi obiettivi che possono portare a queste riforme: facilitare il compito di alfabetizzazione dei bambini o degli immigrati, rendendo il linguaggio più utile per la comunicazione internazionale, rendendo l'etimologia più chiara, o per ragioni estetiche o politiche.

L'opposizione alle riforme si basa spesso sulla preoccupazione che la vecchia letteratura diventerà inaccessibile, la presunta soppressione degli accenti regionali, l'esigenza di apprendere le nuove ortografie, rendere l'etimologia meno chiara, o un semplice conservatorismo basato sulla preoccupazione per le conseguenze impreviste. Le riforme che si concentrano sulla rimozione di inutili difficoltà dovrebbero tener conto di tali argomenti. Gli sforzi di riforma sono ulteriormente ostacolati dall'abitudine e, in molti paesi, dalla mancanza di un'autorità centrale per fissare nuovi standard di ortografia.

La riforma ortografica può anche essere associata a una discussione più ampia di ciò che dovrebbe essere la scrittura ufficiale, la pianificazione linguistica e la riforma linguistica.

Sanabria (comarca)

Sanabria (A Seabra in lingua gallega, Senabria in lingua leonese) è una comarca nel nord-est della provincia di Zamora, (Spagna occidentale), posta tra la Galizia, il Portogallo e la provincia di León. Essa appartiene alla comunità autonoma di Castiglia e León.

Scuola galego-castigliana

La Scuola gal(l)ego-castigliana o Scuola galiziano-castigliana (in lingua gallega Escola galego-castelá) raggruppa una serie di poeti, attivi nel periodo che va dalla fine del XIV all'inizio del XV secolo, i quali proseguono sulla falsariga della lirica galiziano-portoghese medievale, ma con un esito qualitativo minore, sia a livello letterario che linguistico (in quanto vi compaiono evidenti castiglianismi). Le composizioni di questa scuola sono raccolte principalmente nel Cancionero de Baena, ma anche nel Cancioneiro de Palacio, Cancioneiro de Stúñiga ...

Alcuni degli autori di questa scuola poetica furono Macías o Namorado, o l'Arcediano de Toro, Garci Fernandes de Gerena, Pero Gonçalez de Mendoza, Joan Pimentel, Joan de Merlo, Pedro da Cunha, Alfonso Álvarez de Villasandino.

Statuto di autonomia della Galizia del 1936

Lo statuto di autonomia della Galizia, venne proposto dal Partido Galeguista, votato in un referendum e presentato alle Corti Generali. Non venne però mai ufficializzato a causa dell'avvento della guerra civile spagnola (1936-1939) e della successiva dittatura di Francisco Franco (1939-1977). Fu comunque ufficializzato uno statuto per l'autonomia nel 1981, che anche se diverso dall'originale ne riprese i fondamenti.

Uno dei punti dello statuto proposto era l'ufficializzazione in Galizia della lingua gallega accanto a quella spagnola.

Wikipedia in galiziano

La Wikipedia in galiziano (chiamata anche Galipedia), spesso abbreviata in gl.wikipedia o gl.wiki, è l'edizione in lingua gallega dell'enciclopedia online Wikipedia. Questa edizione ebbe inizio ufficialmente l'8 marzo 2003.

Lingue indoeuropee · Lingue romanze
Lingue d'origine
Sardo
Italo-occidentale
Romanzo orientale
Lingue franche
Gruppi di classificazione incerta
lingua estinta (nessun sopravvissuto tra i parlanti nativi e nessuno tra i discendenti)
Lingue ufficiali della Spagna
spagnolo (castigliano)
catalano
basco
gallego
aranese
* Unica lingua ufficiale nelle comunità autonome dell'Andalusia, Aragona, Asturie, Canarie, Cantabria, Castiglia e León, Castiglia-La Mancia, Estremadura, La Rioja, Madrid e Murcia e nelle città autonome di Ceuta e Melilla.

In altre lingue

This page is based on a Wikipedia article written by authors (here).
Text is available under the CC BY-SA 3.0 license; additional terms may apply.
Images, videos and audio are available under their respective licenses.