Isole Cíes

Le Isole Cíes (Illas Cíes in galiziano; Islas Cíes in castigliano) sono tre isole spagnole situate nell'Oceano Atlantico poco al largo delle coste galiziane, precisamente a breve distanza da Vigo e dall'omonima ria.

Le tre isole sono per grandezza Monteagudo ("Monte aguzzo" in galiziano) o Isola Nord, Illa do Faro ("Isola del Faro)" or Isola di Mezzo e San Martiño o Isola Sud. Sono parte integrante del Parco Nazionale delle Isole Atlantiche della Galizia.

Le due isole principali durante la bassa marea sono collegate da un lungo tombolo sabbioso, mentre la più piccola rimane sempre isolata. La Praia das Rodas, una delle numerose e apprezzate spiagge dell'isola principale, meta ambita di svago di molti galiziani, è considerata da molti giornali e associazioni straniere come una delle 10 più belle al mondo. Questa classifica è stata anche pubblicata da una rivista famosa come il Guardian, che ha posto la spiaggia in cima alla classifica[1].

Isole Cíes
Cies desde Vigo
Le isole Cíes dalla terraferma
Geografia fisica
LocalizzazioneOceano Atlantico
Coordinate42°13′24″N 8°54′14″W / 42.223333°N 8.903889°W
Numero isole3
Isole principaliMonteagudo
Illa do Faro
San Martiño
Geografia politica
StatoSpagna Spagna
Comunità autonomaGalizia Galizia
ProvinciaPontevedra Pontevedra
ComuneEscudo Vigo S.png Vigo
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Spagna
Isole Cíes
Isole Cíes
voci di isole della Spagna presenti su Wikipedia

Galleria d'immagini

Praia dos viños.002 - Islas Cies

La Praia dos viños

Laguna.005 - Islas Cies

La celebre ed apprezzata Praia das Rodas con la laguna

Acantilado.003 - Islas Cies

Scogliere

Monte Agudo.001 - Islas Cies

Monte Agudo

Note

  1. ^ Top 10 beaches of the world, Gavin McOwan, The Guardian, February 16, 2007.

Altri progetti

Altri progetti

Controllo di autoritàVIAF (EN316429268 · LCCN (ENsh92005132 · WorldCat Identities (EN316429268
Corema album

Corema album (in francese camarine, in portoghese camarinha o camarinheira, in spagnolo caramiña o camariña) è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle ericacee.

Galizia (Spagna)

La Galizia (in spagnolo Galicia, in gallego Galicia o Galiza) è una comunità autonoma nel nord-ovest della Spagna. Confina a nordest col golfo di Biscaglia, a ovest con l'oceano Atlantico, a est con le Asturie e la Castiglia e León e a sud col Portogallo. La Galizia è composta da quattro province: A Coruña, Pontevedra, Ourense e Lugo.

Gli abitanti della Galizia sono chiamati galleghi (o galiziani; in gallego galegos, in spagnolo gallegos).

Isole della Spagna

Le isole principali della Spagna sono raggruppate in due arcipelaghi: le Isole Baleari e le Isole Canarie.

Le Baleari sono situate nel Mediterraneo, non lontano dalle coste della Comunità Valenzana e sono composte da quattro isole principali, Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera.

Le Canarie invece sono situate nell'Atlantico, al largo del Marocco meridionale e a oltre 1000 km a sud-ovest della penisola iberica. Geograficamente appartengono al continente africano. Sono Gran Canaria, Lanzarote, Fuerteventura, Tenerife, La Palma, La Gomera ed infine El Hierro. Ci sono poi altre isole minori, molto più piccole, come le Isole Cíes.

Parco nazionale delle Isole Atlantiche della Galizia

Il parco nazionale delle Isole Atlantiche della Galizia è un'area naturale protetta spagnolo che comprende gli arcipelaghi galiziani di Cíes ed Ons e le isole di Sálvora e Cortegada. Ha un'estensione totale di 8.400 ettari, di cui 1.200 di superficie terrestre e 7.200 di superficie marina. È l'unico parco nazionale della Galizia ed il tredicesimo, in ordine cronologico, della Spagna.

Spagna

La Spagna, ufficialmente Regno di Spagna (in spagnolo e galiziano: Reino de España, in basco: Espainiako Erresuma, in dialetto aranese: Regne d'Espanha, in catalano e valenciano: Regne d'Espanya), è uno Stato membro dell'Unione europea (dal 1º gennaio 1986) e della NATO (dal 1982).

Organizzata sotto forma di monarchia parlamentare, la Spagna è situata nell'Europa sud-occidentale e ha una superficie di 505 514 km², conta 47 198 000 abitanti (dati del 2015) e occupa l'84,5% del territorio della penisola iberica, condivisa con Portogallo, Andorra e Gibilterra. Confina a nord-est con la Francia (da cui è separata dalla catena dei Pirenei) e Andorra, a sud con il mar Mediterraneo e con Gibilterra (piccolo possedimento del Regno Unito), a ovest con il Portogallo, nel continente africano, con il Marocco (tramite le città autonome di Ceuta e Melilla, sue exclavi). Ha dei contenziosi con il Portogallo per la cittadina di Olivenza e per le isole Selvagge, situate tra Madera e le Canarie, con il Regno Unito per Gibilterra, e con il Marocco per Ceuta e Melilla. Alla Spagna appartiene infine l'exclave di Llívia, così come l'isola dei Fagiani nel fiume Bidasoa (in codominio con la Francia).

Dal 1561, eccetto che per un breve periodo tra il 1601 e il 1606, la capitale è Madrid, che con più di tre milioni di abitanti (circa sei milioni nell'area metropolitana) è anche la città più popolosa. La lingua ufficiale dello Stato è il castigliano, o spagnolo. A livello locale il catalano, il valenciano, l'aranese (un dialetto guascone dell'occitano) in una valle della Catalogna, il galiziano e il basco, godono tutti di uno status di coufficialità, garantito dalla Costituzione spagnola e dalle legislazioni autonomiche nei rispettivi territori di diffusione. Anche l'asturiano, il leonese e l'aragonese, pur non godendo rispettivamente nelle Asturie, in Castiglia e León e in Aragona di un regime di coufficialità con il castigliano, sono oggetto di una particolare protezione da parte delle autorità locali. Altre lingue parlate nel paese (il portoghese nell'area di Olivenza e in diversi punti confinanti con il Portogallo, l'arabo a Ceuta e il berbero a Melilla) non hanno riconoscimento ufficiale.

In alcune fasi importanti della storia europea la Spagna ha detenuto un ruolo significativo, come nel periodo della Reconquista, nel quale i regni cristiani delle regioni interne della Penisola iberica hanno progressivamente respinto dal territorio l'occupante arabo che, insediatosi con il califfato e con le successive dinastie, era stato presente in Spagna dall'VIII secolo d.C., sino al definitivo allontanamento nel 1492, a opera di Ferdinando d'Aragona e Isabella di Castiglia.

Dagli inizi del XVI secolo fino al secondo decennio del XIX secolo circa, la monarchia spagnola è stata a capo di un vasto impero coloniale, che si estendeva in tutti e 5 i continenti. Ridottosi drasticamente in estensione e popolazione, tale impero riuscì tuttavia a sopravvivere fino alla fine del XIX secolo (guerra ispano-americana) e oltre. Tra il 1808 e il 1812 la vittoriosa ribellione del popolo spagnolo contro Giuseppe Bonaparte, che Napoleone aveva insediato sul trono di Spagna per annettersi di fatto anche la penisola iberica, pose le basi per l'avvio della lenta rinascita e modernizzazione della Spagna, processo ultimatosi con l'entrata del Paese nella Comunità europea nel 1986.

Vigo (Spagna)

Vigo è un comune di 292.817 abitanti della Spagna nord-occidentale, situata nella provincia di Pontevedra, nella comunità autonoma della Galizia, di cui è il comune più popoloso. La città, tuttavia, con i suoi 198.537 abitanti è la seconda più popolata della Galizia dopo A Coruña ed è il comune della Spagna che ha una percentuale più alta di popolazione rurale.

Porto commerciale e di pesca della Costa Atlantica spagnola, è situato sulla sponda meridionale della profonda ría omonima (ría - da non confondere con il termine río che significa fiume - è un termine galiziano-portoghese usato per indicare le rientranze simili a fiordi che si trovano sulle coste atlantiche della Galizia e del nord del Portogallo alla foce dei fiumi incuneandosi profondamente nel territorio). Dista 24 km da Pontevedra capoluogo della provincia, 38 km dal confine portoghese di Valença, 93 km da Santiago di Compostela, 110 km da Braga, 150 km da Porto, 155 km da A Coruña e 160 km da Lugo. È sede universitaria con Pontevedra e Ourense e, con Tui, sede vescovile. La conurbazione della città raggiunge i 380.672 abitanti. Vigo è celebre per la squadra di calcio locale, il Celta Vigo. L'asteroide 127870 Vigo è stato chiamato così in onore della città.

La sua economia è basata sull'industria automobilistica francese (PSA Peugeot Citroën) che dà lavoro direttamente a oltre 8.000 persone, sui cantieri navali di cui è dotata, sulle industrie metalmeccaniche e alimentari con particolare riguardo alla lavorazione e conservazione del pesce, oltre che sull'attività portuale e sulla pesca.

In altre lingue

This page is based on a Wikipedia article written by authors (here).
Text is available under the CC BY-SA 3.0 license; additional terms may apply.
Images, videos and audio are available under their respective licenses.