Formazione Wessex

La Formazione Wessex è una formazione geologica ricca di fossili situata sull'Isola di Wight, nel Regno Unito, e risalente al Cretaceo inferiore, circa 130 milioni di anni fa (Barremiano). Fa parte del Gruppo Wealden ed è alla base della più giovane Formazione Vectis.

S East Geology
Mappa geologica del sudest dell'Inghilterra (Horace B. Woodward, 1904) (per l'indice dei colori guardare la mappa dei bacini di Londra)
Formazione Wessex
The Undercliff - geograph.org.uk - 1378574
La scogliera vicino Shalcombe, Isola di Wight
RangoFormazione
Caratteristiche litologiche
LitologiaClasti, arenarie, siltiti, calcari
EtàCretacico inferiore
FossiliDinosauri, Pterosauri, Mammiferi, Pesci, Rettili,
Rapporti stratigrafici
Formazione sovrastanteBassa formazione Wealden Clay
Formazione sottostanteFormazione Vectis
Unità strutturale di appartenenzaGruppo Wealden
Localizzazione unità
Sezione tipoInghilterra
Affioramento tipicoIsola di Wight, Regno Unito Regno Unito

Paleoecologia

Tutti i dinosauri dell'isola di Wight provengono dalla Formazione Wessex, formazione risalente al Cretaceo inferiore tra i 125 e i 110 milioni di anni fa. Durante questo periodo l'isola di Wight, si trovava alla stessa latitudine in cui si trova adesso il Nord Africa, e possedeva un clima subtropicale con un ambiente che comprendeva grandi valli fluviali che correva lungo la costa meridionale dell'Inghilterra al Belgio. L'ambiente preistorico dell'epoca comprendeva anche stagni, fiumi e paludi costiere, habitat prefetti per la formazioni di fossili.

Gli altri animali ritrovati nell'isola, come coccodrilli, tartarughe, pterosauri, mammiferi e, forse, alcuni uccelli, indicano che l'habitat era piuttosto caldo e umido, favorendo nelle acque la proliferazione di lumache, pesci e cozze.

Visto che l'isola è cambiata molto poco nel corso di 10 milioni di anni, si sono formati numerosi fossili, facendo dell'isola una delle fonti di fossilifere più ricche d'europa.

Fauna della Formazione Wessex

Dinosauri

Theropoda

All'interno della formazione è stato rinvenuto un possibile nuovo ornithomimosauro, conosciuto solamente da una vertebra cervicale. Questo esemplare potrebbe rappresentare lo stesso genere Valdoraptor oweni, presente nel bacino di Weald.

Teropodi della Formazione Wessex
Genere Specie Luogo del ritrovamento Posizione stratigrafica Materiale Note Immagine

Avialae

Indeterminata

Denti isolati

Aristosuchus

A. pussilis

"Osso sacro e pube."[1]

Un compsognathide

Baryonyx

B. walkeri

Denti isolati, ossa della mano, elementi delle vertebre e del cranio

Uno spinosauride, suo possibile sinonimo è il Suchosaurus

Calamosaurus

C. foxi

"Vertebre."[2]

Un compsognathide

Calamospondylus

C. oweni

"Vertebre."[2]

Un possibile oviraptorosauro

Eotyrannus

E. lengi

"Cranio e scheletro parziale."[3]

Un tirannosauroide

Hesperornithidae

Indeterminata

Denti isolati

Neovenator

N. salerii

"Cranio e scheletro parziale."[4]

Un neovenatoride

Ornithodesmus

O. cluniculus

Una dubbia specie di dromaeosauride, un tempo male interpretato come uno pterosauro

Thecocoelurus

T. daviesi

"Vertebre cervicali."[5]

Un coelurosauro dall'incerta classificazione, forse un Elaphrosauro. Originariamente era chiamato Thecospondylus, un nome già usato per un altro animale

Velociraptorinae

Indeterminata

Denti isolati

Un dromeosauride di grandi dimensioni. In alternativa, potrebbe rappresentare un proceratosauro.[6]

Yaverlandia

Y. bitholus

Un maniraptora dalla classificazione incerta, originariamente identificato come un ornithischio. Potrebbe rappresentare un troodontide, i cui denti sono già stati rinvenuti nella formazione, ma ciò non è certo.

Sauropoda

All'interno della formazione è presente anche il noto "sauropode di Barnes High", un possibile membro della famiglia dei brachiosauridae, probabilmente un esemplare di Eucamerotus o di Pelorosaurus. Noto per vari elementi dello scheletro come un arto anteriore completo, una vertebra cervicale, una vertebra dorsale, una costola, due vertebre caudali, un pube e un femore, rappresenta l'esemplare più completo dell'epoca del Wealden.

Sauropodi della Formazione Wessex
Genere Specie Luogo del ritrovamento Posizione stratigrafica Materiale Note Immagine

Chondrosteosaurus

C. gigas

"Alcune vertebre cervicali."[7]

Eucamerotus

E. foxi

"Vertebre dorsali."[7]

Iuticosaurus

I. valdensis

"Alcune vertebre caudali."[7]

Oplosaurus

O. armatus

"Un dente."[8]

Ornithopsis

O. eucamerotus

"Ischio e pube."[7]

O. hulkei

Una vertebra dorsale.[9]

Rebbachisauridae

Indeterminata

Una Scapola, una vertebra, e denti isolati

Un nigersaurino, simile nelle proporzioni a Demandasaurus

Somphospondyli

Indeterminata

Una vertebra cervicale. Possibili resti aggiuntivi comprendono un femore e un omero parziale.

Soprannominato "Angloposeidon", è il più grande sauropode dell'Inghilterra.

Ornithischia

Ornithischi della Formazione Wessex
Genere Specie Sinonimi Luogo del ritrovamento Posizione stratigrafica Materiale Note Immagine

Hypsilophodon

H. foxii

Iguanodon

I. bernissartensis

Esemplari classificati come Iguanodon seelyi sono stati riferiti a questa specie.

Mantellisaurus

M. atherfieldensis

Dollodon bampingi, Proplanicoxa?[10]

Polacanthus

P. foxii

Polacanthoides ponderosus?

Valdosaurus

V. canaliculatus

Pterosauri

Pterosauri della Formazione Wessex
Genere Specie Luogo del ritrovamento Posizione stratigrafica Materiale Note Immagine

Caulkicephalus

C. trimicrodon

Frammenti del cranio e del muso

Istiodactylus

I. latidens

Frammenti del cranio, ossa delle ali e denti

Coloborhynchus

Indeterminata

Frammenti del muso

Neoazhdarchia

Indeterminata

Un omero

Un possibile thalassodromide o un chayangopteride

Ctenochasmatidae

Indeterminata

Denti

Plesiosauri

Plesiosauri della Formazione Wessex
Genere Specie Luogo del ritrovamento Posizione stratigrafica Materiale Note Immagine

Elasmosauridae[11]

Indeterminata

Compton Bay

Una vertebra

Plesiosauroidea[11]

Indeterminata

Tie Pits

Propodiale

Un possibile leptocleididae?

Vectocleidus

V. pastorum

Mammiferi

Mammiferi della Formazione Wessex
Genere Specie Luogo del ritrovamento Posizione stratigrafica Materiale Note Immagine

Yaverlestes

Y.gassoni

Frammenti di mandibola

Loxaulax

L.valdensis

Denti

Eobaatar

E.clemensi

Denti

Crocodylomorphi

Crocodylomorphi della Formazione Wessex
Genere Specie Luogo del ritrovamento Posizione stratigrafica Materiale Note Immagine

Anteophthalmosuchus[12]

A. hooleyi

Hulkepholis

H. willetti

Koumpiodontosuchus[13]

K. aprosdokiti[13]

Vectisuchus

V. leptognathus

Theriosuchus

Indeterminata

Tartarughe

Tartarughe della Formazione Wessex
Genere Specie Luogo del ritrovamento Posizione stratigrafica Materiale Note Immagine

Helochelydra

H. nopcsai

Trionyx

Indeterminata

Frammenti del guscio

In esposizione presso il Dinosaur Farm Museum

Plesiochelys

Indeterminata

Guscio

In esposizione presso il Dinosaur Isle Museum

Brodiechelys

B. brodiei

Squamata

Squamati della Formazione Wessex
Genere Specie Luogo del ritrovamento Posizione stratigrafica Materiale Note Immagine
Anguimorpha[14]

Indeterminata

Scincomorpha[14]

Indeterminata

Lissamphibia

Anfibi della Formazione Wessex
Genere Specie Luogo del ritrovamento Posizione stratigrafica Materiale Note Immagine
Wesserpeton[15] W.evansae Un anfibio albanerpetontide

Anura (rana)[14]

Indeterminata

Pesci ossei

Pesci ossei della Formazione Wessex
Genere Specie Luogo del ritrovamento Posizione Stratigrafica Materiale Note Immagine

Belonostomus

Indeterminata

Caturus

Indeterminata

Coelodus

Indeterminata

Lepidotes

Indeterminata

Scheenstia

Indeterminata

Pesci cartilaginei

Pesci cartilaginei della Formazione Wessex
Genere Specie Luogo del ritrovamento Posizione Stratigrafica Materiale Note Immagine

Hybodus

H. basanus

Hybodus fraasi (fossil)

Hylaeobatis

H. problematica

Palaeoscyllium

Indeterminata

Vectiselachos

V. ornatus

Invertebrati

Gli invertebrati sono una presenza comune nella Formazione Wessex. Tra i più comuni vi sono i bivalvi d'acqua dolce, tra cui unionoidi come Margaritifera, Nippononaia e Unio. Questi bivalvi possono indicare che l'ambiente era piuttosto umido e ricco di fiumi e bacini acquatici. Sono stati rinvenuti anche esemplari di Viviparus, un genere di lumaca d'acqua dolce.

Invertebrati della Formazione Wessex
Genere Specie Luogo del ritrovamento Posizione stratigrafica Materiale Note Immagine

Cretamygale

C. chasei[16]

Chilton Chine Sandstone Ragno mygalomorpho, descritto da un esemplare inglobato nell'ambra.
Dungeyella D. gavini[17] Un piccolo buchonomyiine/podonomiano

Note

  1. ^ "Table 4.1," in Weishampel, et al. (2004). Page 76.
  2. ^ a b "Table 4.1," in Weishampel, et al. (2004). Page 78.
  3. ^ "Table 5.1," in Weishampel, et al. (2004). Page 112.
  4. ^ "Table 4.1," in Weishampel, et al. (2004). Page 75.
  5. ^ "Table 8.1," in Weishampel, et al. (2004). Page 167.
  6. ^ O.W.M. Rauhut, A.C. Milner e S. Moore-Fay, Cranial osteology and phylogenetic position of the theropod dinosaur Proceratosaurus bradleyi (Woodward, 1910) from the Middle Jurassic of England, in Zoological Journal of the Linnean Society, vol. 158, nº 1, 2010, pp. 155–195, DOI:10.1111/j.1096-3642.2009.00591.x.
  7. ^ a b c d "Table 13.1," in Weishampel, et al. (2004). Page 271.
  8. ^ "Table 13.1," in Weishampel, et al. (2004). Page 261.
  9. ^ "Table 13.1," in Weishampel, et al. (2004). Page 266.
  10. ^ McDonald, Andrew T. (2011). "The status of Dollodon and other basal iguanodonts (Dinosauria: Ornithischia) from the upper Wealden beds (Lower Cretaceous) of Europe". Cretaceous Research. 33: 1–6. doi:10.1016/j.cretres.2011.03.002.
  11. ^ a b KEAR, B. P. and BARRETT, P. M. (2011), Reassessment of the Lower Cretaceous (Barremian) pliosauroid Leptocleidus superstes Andrews, 1922 and other plesiosaur remains from the nonmarine Wealden succession of southern England. Zoological Journal of the Linnean Society, 161: 663–691. doi:10.1111/j.1096-3642.2010.00648.x
  12. ^ S.W. Salisbury e D. Naish, Crocodilians, in D.J. Batten (a cura di), English Wealden Fossils, The Palaeontological Association, 2011, pp. 305–369.
  13. ^ a b S.C. Sweetman, U. Pedreira-Segade e S.U. Vidovic, A new bernissartiid crocodyliform from the Lower Cretaceous Wessex Formation (Wealden Group, Barremian) of the Isle of Wight, southern England (PDF), in Acta Palaeontologica Polonica, 2014.
  14. ^ a b c Sweetman, S. C. 2006. The tetrapod microbiota of the Wessex Formation (Lower Cretaceous, Barremian) of the Isle of Wight, UK. 127-129. In: Barrett, P. M. and Evans, S. E. (eds.) 2006. Ninth international symposium on Mesozoic terrestrial ecosystems and biota, abstracts and proceedings. 187 pp.
  15. ^ (EN) A new albanerpetontid amphibian from the Barremian (Early Cretaceous) Wessex Formation of the Isle of Wight, southern England - Acta Palaeontologica Polonica, su www.app.pan.pl. URL consultato l'11 ottobre 2017.
  16. ^ FIRST BRITISH MESOZOIC SPIDER, FROM CRETACEOUS AMBER OF THE ISLE OF WIGHT , SOUTHERN ENGLAND, su kuscholarworks.ku.edu, 26 settembre 2001.
  17. ^ Fossil specimen : MIWG IWCMS.1994.99 – Holotype, su GB3D Type Fossils (archiviato dall'url originale).

Voci correlate

Collegamenti esterni

  • Discovery of shark teeth
Baryonyx walkeri

Baryonyx (il cui nome significa "artiglio pesante") è un genere estinto di dinosauro teropode spinosauride vissuto nel Cretaceo inferiore, circa 130-125 milioni di anni fa (Barremiano-Aptiano), in quella che oggi è l'Inghilterra e la Spagna. Il genere contiene una singola specie, ossia B. walkeri, basata su un esemplare quasi completo scoperto nel 1983 a Surrey, Inghilterra. Il nome del genere, Baryonyx, significa "artiglio pesante" e allude al grande artiglio posto sul primo dito degli arti anteriori dell'animale; il nome specifico, walkeri, si riferisce invece al suo scopritore, un cacciatore di fossili dilettanti di nome William J. Walker. Alcuni esemplari frammentari sono stati successivamente scoperti in altre parti dell'Inghilterra e nella Penisola iberica. L'esemplare olotipo è uno degli scheletri di teropodi più completi dell'Inghilterra e la sua scoperta ha attirato nuovamente l'attenzione dei media sui fossili britannici.

Il Baryonyx era lungo tra i 7,5 e i 10 metri (25-33 piedi) e pesava tra le 1,2 e le 1,7 tonnellate (1,3-1,9 tonnellate corte), tuttavia l'esemplare olotipo era un esemplare adolescente che quindi da adulto potrebbe aver raggiunto dimensioni maggiori. Il muso era lungo, stretto e basso, paragonabile a quello degli attuali gaviali. La punta del muso si espandeva ai lati a formare una rosetta. Dietro quest'ultima, la mascella superiore presentava una tacca che si inseriva nella mascella inferiore (curvata verso l'alto nella stessa area). Il cranio presentava anche una piccola cresta triangolare sulla parte superiore delle sue ossa nasali. Le fauci erano armate di numerosi denti conici finemente dentellati, con i denti più grandi posizionati nella parte anteriore. Il collo era meno curvo di quello degli altri teropodi, e le spine neurali delle vertebre dorsali aumentavano in altezza dalla parte anteriore a quella posteriore. L'animale aveva arti anteriori lunghi robusti, con l'artiglio del primo dito omonimo che misurava ben 31 centimetri (12 pollici) di lunghezza.

Ora riconosciuto come un membro della famiglia Spinosauridae, le affinità del Baryonyx rimasero oscure per lungo tempo dalla sua scoperta. Oltre alle specie tipo, ossia B. walkeri, alcuni ricercatori hanno suggerito che il Suchomimus tenerensis appartenesse allo stesso genere, e che Suchosaurus cultridens sia un sinonimo senior del genere; tuttavia successive analisi hanno tenuto questo generi separati tra loro. Il Baryonyx è stato il primo dinosauro teropode a mostrare una dieta piscivora (mangiatore di pesce), come evidenziato dalle squame di pesce ritrovate nella regione dello stomaco dell'esemplare olotipo. Tuttavia, potrebbe essere stato anche un predatore terrestre opportunista o un saprofago, come dimostrato da alcune ossa di un giovane Iguanodon ritrovate nel medesimo esemplare. L'animale, probabilmente, catturava e tratteneva le sue prede con i grandi e robusti arti anteriori e i grandi artigli. L'ambiente in cui viveva il Baryonyx presentava numerosi bacini idrici, in aree dove sono stati trovati anche altri dinosauri teropodi, ornitopodi e sauropodi.

Caulkicephalus trimicrodon

Caulkicephalus (il cui nome significa "testa di Caulk") è un genere estinto di pterosauro ornithocheiride vissuto nel Cretaceo inferiore, circa 130 milioni di anni fa (Barremiano), i cui resti sono stati ritrovati nella località di Yaverland, vicino a Sandown, Inghilterra. I suoi fossili sono stati estratti da uno strato di argilla marrone della Formazione Wessex, del gruppo Wealden.

Cedarosaurus weiskopfae

Il cedarosauro (Cedarosaurus weiskopfae) era un dinosauro erbivoro appartenente ai sauropodi. Visse nel Cretaceo inferiore (Barremiano, circa 120 milioni di anni fa). I suoi resti sono stati ritrovati in Nordamerica (Utah).

Chondrosteosaurus gigas

Il condrosteosauro (Chondrosteosaurus gigas) è un dinosauro erbivoro appartenente ai sauropodi. Visse nel Cretaceo inferiore (Barremiano, circa 125 milioni di anni fa) e i suoi resti sono stati ritrovati in Inghilterra.

Dinosauri dell'Isola di Wight

L'isola di Wight è una delle località europee più ricche di fossili di dinosauro, comprendendo ben oltre 20 specie diverse di dinosauro tutte risalenti agli inizi del Cretaceo inferiore (in particolare tra i 132 e i 110 milioni di anni fa), alcuni dei quali sono stati scoperti e descritti proprio sull'isola, oltre che ad alcune specie contemporanee di coccodrilli, tartarughe e pterosauri.

Nella baia di Compton Bay, nei pressi di Freshwater sono state ritrovate numerose impronte di dinosauri, visibili durante la bassa marea.

Eucamerotus foxi

L'eucameroto (Eucamerotus foxi) è un dinosauro erbivoro appartenente ai sauropodi. Visse nel Cretaceo inferiore (Barremiano, circa 120 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Europa (Inghilterra). Questo dinosauro fa parte di una complessa tassonomia di sauropodi del Giurassico superiore - Cretaceo inferiore europeo, basati su resti frammentari.

Formazione Morrison

La Formazione Morrison è una sequenza distinta di rocce sedimentarie risalenti al Giurassico sita negli Stati Uniti occidentali, ed è stata la fonte più fertile per il ritrovamento di fossili di Dinosauri in Nord America. È composta di clasti, arenarie, siltiti e calcari di colore grigiastro, verdognolo e rossiccio. La maggior parte dei fossili si trova negli orizzonti verdastri di siltiti, e nei letti di arenarie, formazioni relitte dei fiumi e delle piane alluvionali del periodo Giurassico.

Isola di Wight

L’Isola di Wight (in inglese Isle of Wight, in normanno Wique) è una contea dell'Inghilterra interamente coincidente con l'isola dallo stesso nome, che si trova nella Manica a sud di Southampton.

La sua popolazione è di 139 105 abitanti al 2011 (141 000 secondo le stime del 2017) e la superficie è di 381 km². Il collegio elettorale dell'isola è quello con più elettori in assoluto; poiché il sistema elettorale adottato nel Regno Unito è il maggioritario uninominale, l'isola di Wight ha un solo rappresentante al Parlamento. Date le ridotte dimensioni inoltre, la contea non è suddivisa in distretti e coincide quindi con un'autorità unitaria; in compenso però, è una delle poche contee ad essere integralmente suddivisa in parrocchie.

Koumpiodontosuchus aprosdokiti

Il koumpiodontosuco (Koumpiodontosuchus aprosdokiti) è un rettile estinto, appartenente ai crocodilomorfi. Visse nel Cretaceo inferiore (Barremiano, circa 126 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Inghilterra.

Neovenator

Neovenator (il cui nome significa "nuovo cacciatore") è un genere estinto di dinosauro teropode neovenatoride vissuto nel Cretaceo inferiore, circa 125 milioni di anni fa (Barremiano), in quella che oggi è l'isola di Wight, Inghilterra. Fu uno dei dinosauri carnivori più grandi d'Europa, arrivando a misurava circa 7,5 metri di lunghezza, ed era di costituzione apparentemente gracile. Alcuni fossili indicano la possibilità che potesse raggiungere lunghezze fino a circa 10 metri, ma si tratta d resti molto frammentari Il Neovenator fu inizialmente considerato una nuova specie di Megalosaurus.

Ornithodesmus cluniculus

Ornithodesmus (il cui nome significa "collegamento con gli uccelli") è un genere estinto di dinosauro teropode dromeosauride vissuto nel Cretaceo inferiore, circa 125 milioni di anni fa (Aptiano-Barremiano), sull'Isola di Wight, in Inghilterra. L’Ornithodesmus deve il suo nome al suo osso sacro, molto simile a quello dei moderni uccelli, e che ha fatto supporre agli scienziati che lo hanno descritto di trovarsi di fronte ad un uccello antico, e successivamente identificato come uno pterosauro. Pertanto i resti di pterosauro più completi sono stati successivamente assegnati ad Ornithodesmus, finché una successiva analisi ha determinato che il campione originale proveniva da un piccolo teropode, in particolare un dromeosauride. Tutto il materiale relativo all'ordine degli pterosauri, precedentemente assegnato, fu attribuito al genere Istiodactylus.

Polacanthus

Polacanthus (il cui nome deriva dal greco antico polys- / πολύς- "molte" e akantha / ἄκανθα "punte" o "spine"), è un genere estinto di dinosauro ankylosauro polacanthino vissuto nel Cretaceo inferiore, circa 130-125 milioni di anni fa (Barremiano), in quella che oggi è l'Inghilterra. Il genere contiene una singola specie, ossia P. foxii, oggi considerata l'unica specie valida del genere.Polacanthus prende il nome da una scoperta sull'isola di Wight, nel 1865. Non ci sono molti resti fossili di questa creatura, e alcune importanti caratteristiche anatomiche, come il cranio, sono scarsamente conosciute. Le prime rappresentazioni dell'animale lo rappresentavano spesso con una testa molto generica, poiché l'animale era conosciuto prevalentemente solo per la metà posteriore. L'animale poteva raggiungere anche i 5 metri (16 piedi) di lunghezza. Il suo corpo era coperto da un'armatura di placche e spine, che lo rendono un membro di Nodosauridae.

Proplanicoxa galtoni

La proplanicoxa (Proplanicoxa galtoni) è un dinosauro erbivoro appartenente agli ornitopodi. Visse nel Cretaceo inferiore (Barremiano, circa 125 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Inghilterra.

Thecocoelurus daviesi

Il tecoceluro (Thecocoelurus daviesi) è un dinosauro saurischio appartenente ai teropodi. Visse nel Cretaceo inferiore (Barremiano, circa 125 milioni di anni fa) e l'unico resto fossile rinvenuto è stato trovato in Inghilterra. L'identità è dubbia.

Yaverlandia

Yaverlandia (il cui nome significa "di Yaverland") è un genere estinto di dinosauro teropode non meglio identificato. Conosciuto solamente per un fossile parziale, che consiste in un frammento di cranio l'animale risalirebbe al Cretacico inferiore, all'interno della formazione Wessex, sulla Isola di Wight. Inizialmente era stato classificato come il membro più antico di Pachycephalosauria, ma un successivo studio, condotto da Darren Naish ha dimostrato che si trattava in realtà di un teropode, forse un maniraptore. Il nome Yaverlandia indica la località dove è stato ritrovato il fossile, ossia Yaverland Point.

In altre lingue

This page is based on a Wikipedia article written by authors (here).
Text is available under the CC BY-SA 3.0 license; additional terms may apply.
Images, videos and audio are available under their respective licenses.