Casa dello studente

La casa dello studente, in Italia, è una struttura edilizia dedicata all'accoglienza degli studenti universitari.

Sono gestite dalle regioni italiane tramite appositi enti per il diritto allo studio e talvolta finanziate con contributi regionali e del Fondo Sociale Europeo, al fine di garantire agli studenti universitari più meritevoli, che studiano in località distanti dai paesi o dalle città in cui risiedono, la possibilità di ottenere un alloggio gratuito per uno o diversi anni accademici. L'ottenimento di questo privilegio è subordinato a dei requisiti riferirti al reddito e al numero dei componenti del nucleo familiare dello studente e alla distanza del proprio paese o città di residenza dalla sede universitaria frequentata.

L'Ente procede alle assegnazioni dopo aver preso atto di questi tre parametri (reddito del nucleo familiare, componenti del nucleo familiare e distanza dal proprio paese dell'Università): allo scopo, stila una graduatoria provvisoria delle domande inoltrate prima dell'inizio dell'anno accademico, e ammette gli studenti, utilmente piazzati, ad alloggiare nelle varie stanze sulla base dei posti disponibili nella casa.

Voci correlate

Altri progetti

Altri progetti

Controllo di autoritàGND (DE4058187-1
Accademia di architettura di Mendrisio

L'Accademia di Architettura costituisce la facoltà di Architettura dell'Università della Svizzera italiana. Grazie ai suoi metodi istruttivi e i suoi noti e distinti docenti è riuscita con il passare di pochi anni a diventare una delle università prescelte tra i futuri architetti in quasi tutto il mondo.

Aldo Rossi

Aldo Rossi (Milano, 3 maggio 1931 – Milano, 4 settembre 1997) è stato un architetto, teorico dell'architettura e accademico italiano.

È stato il primo italiano a vincere nel 1990 il Premio Pritzker, seguito otto anni dopo da Renzo Piano.

Casa dello Studente (Firenze)

La Casa dello Studente è una struttura edilizia di tipo residenziale dell'Università di Firenze, che si trova in piazza Dallapiccola a Firenze, una piazza nata appositamente alla fine del progetto tra via Claudio Monteverdi, via Lulli, via Francesco Doni e via Maragliano.

Casa dello Studente (Genova)

La Casa dello Studente di Genova è una struttura edilizia che fa capo all'Università di Genova. L'edificio, di 5 piani, è situato in quello che inizialmente era corso Giulio Cesare e che, nel dopoguerra, è stato intitolato al partigiano Aldo Gastaldi, e si trova a breve distanza dallo scalo merci Terralba di Genova e dall'ospedale San Martino nel quartiere omonimo.

Casa dello studente (disambigua)

La casa dello studente è istituita dall'Ente regionale per il diritto allo studio universitario, al fine di garantire alloggio a studenti fuori-sede con determinati requisiti soggettivi.

Case dello studente in varie localitàCasa dello Studente (Genova)

Casa dello Studente (Firenze)

Collegio Lorenzo Valla

Il Collegio Lorenzo Valla è un collegio universitario misto gestito dall'EDiSU, ente strumentale dell'Università di Pavia. Ospita 84 studenti iscritti a qualsiasi corso di laurea. Il motto è Transeat nomina ne memoria deficiat.

Collegio Spallanzani

Il Collegio Lazzaro Spallanzani è stato fondato nel 1972, con l'intenzione di ricordare l'illustre docente dell'Ateneo pavese, le cui capacità aveva portato a rilevanti scoperte in campo medico ed in campo naturalistico. Per questo l'allora Magnifico Rettore, Antonio Fornari, con l'ausilio del Senato Accademico, lo intitolò a Lazzaro Spallanzani e ne affidò la reggenza a Francesco Ciro Rampulla, già direttore della Casa dello Studente (oggi Collegio Valla) che aveva curato tutto l'iter di costituzione del Collegio, nonché l'acquisto e la ristrutturazione del complesso.

Furio Cicogna

Furio Cicogna (Asti, 21 giugno 1891 – Milano, 22 gennaio 1976) è stato un imprenditore italiano, presidente della Châtillon e poi di Confindustria.

Dopo la laurea in scienze economiche e commerciali, lavorò alla Bombrini e Parodi nel 1913 e poi nel 1921 alle Manifatture Cotoniere Meridionali. Entrò poi nella Châtillon, dapprima come amministratore delegato e poi come presidente. A seguito della crisi mondiale del 1929, che fece sentire i suoi effetti su un’industria tradizionalmente rivolta all’esportazione e della crisi finanziaria della Banca commerciale, Cicogna avvia un ampio programma di risanamento dell’azienda e di razionalizzazione della filiera produttiva, perseguita soprattutto attraverso la chiusura degli impianti inefficienti e la concentrazione della produzione in quelli più avanzati tecnologicamente. Gli effetti della ristrutturazione non si fanno attendere e già nel 1934 l’azienda torna in utile. Nello stesso anno Cicogna riesce ad ottenere dall’Istituto mobiliare italiano (Imi) un finanziamento di 30 milioni, che permette alla società di acquistare i macchinari necessari per la fabbricazione di nuovi prodotti come il fiocco di raion e la lana artificiale (lanital).Nel corso degli anni Trenta, dunque, Cicogna è uno dei protagonisti della ristrutturazione dell’industria italiana delle fibre artificiali e fa la fine degli anni Quaranta e l’inizio degli anni Cinquanta mette in atto una strategia di diversificazione produttiva, iniziando la produzione di raion per pneumatici e di prodotti petrolchimici per l’industria tessile e conciaria, e soprattutto avviando la sperimentazione sulle fibre sintetiche. L’interesse per queste ultime lo spinge ad entrare con decisione nel settore industriale chimico con l’acquisto, nel 1952, di metà del pacchetto azionario dell’azienda chimica Acsa e con la firma di un accordo con la Montecatini per l’utilizzo di brevetti per la produzione di filati e fibre poliammidiche, che inizia nel 1954.Cicogna, che nel 1957 assume anche la presidenza della Châtillon, può così procedere alla realizzazione dei nuovi programmi di potenziamento degli impianti per la produzione di fiocco di raion e di fibre sintetiche.Svolse un importante ruolo nelle associazioni degli imprenditori: dal 1955 fu presidente di Assolombarda e dal febbraio 1961 di Confindustria, e in questa veste l’anno successivo si oppone con forza al progetto governativo di nazionalizzazione dell’energia elettrica, criticando aspramente il crescente intervento dello Stato nell’economia. Nonostante la sconfitta subita con l’approvazione della legge di nazionalizzazione dell’industria elettrica nel novembre del 1962, Cicogna viene confermato alla guida della Confindustria nel febbraio del 1963. Fu poi presidente dell'associazione dei cavalieri del lavoro.

Si occupò anche di istituzioni nel campo culturale e benefico: presidente della Bocconi che portò a livello di fama internazionale, e presidente dell'ospizio Sacra Famiglia di Cesano Boscone. Fondò la Casa dello studente italiano presso la città universitaria di Parigi. Come industriale fondò la Stampa Tessuti Artistici di Oltrona San Mamette per produzione di seterie stampate di pregio, e Mizar, azienda tessile con sede a Busto Arsizio.

Lotta Comunista

Lotta Comunista è un movimento rivoluzionario e internazionalista extraparlamentare fondato da Arrigo Cervetto e Lorenzo Parodi nel 1965 e ispirato alla teoria e alla prassi di Marx, Engels e Lenin.

Padiglione svizzero

Il Padiglione svizzero (Pavillon suisse) è un edificio di Parigi opera di Le Corbusier del 1930-1933 nella Cité Internationale Universitaire di Parigi. Si trova su Boulevard Jourdan 7 ed è aperto al pubblico a cura della Fondazione Le Corbusier.

Venne costruito con Pierre Jeanneret e oggi è usato come casa dello studente per circa 50 inquilini. Questo edificio è la prima realizzazione della "machine à habiter", ed è stato riconosciuto come uno degli edifici essenziali per la fondazione del movimento moderno.

Piazza San Jacopino

Piazza San Jacopino (modernizzata anche in Iacopino) è una piccola piazza appena ad ovest nord ovest del centro storico di Firenze. Essa è il cuore del quartiere di San Jacopino, rione del Quartiere 1 di Firenze.

Quarto di San Giovanni

Il Quarto di San Giovanni d'Amiterno (o San Marciano) è uno dei quattro quarti dell'Aquila; quarto amiternino, fa riferimento al quadrante sud-occidentale della città.

Renato Einaudi

Renato Einaudi (Torino, 4 luglio 1909 – Pisa, 14 settembre 1976) è stato un matematico italiano.

Siegfried Engel

Friedrich Wilhelm Konrad Siegfried Engel, conosciuto come "Il Boia di Genova" (Warnau an der Havel, 11 febbraio 1909 – Amburgo, 4 febbraio 2006), è stato un militare e criminale tedesco condannato all'ergastolo in contumacia per la Strage della Benedicta (147 fucilati), per la Strage del Turchino (59 fucilati), per l'Eccidio di Portofino (22 fucilati) nel 1944 e per la Strage di Cravasco, nei pressi di Campomorone (20 fucilati) nel 1945.

Stazione di Firenze Porta al Prato

La stazione di Firenze Porta al Prato è una stazione ferroviaria ad accesso di testa di Firenze, dotata di un marciapiede centrale di tipo metropolitano. La gestione della circolazione ricade nell'ambito della stazione di Firenze Cascine. Vi partono alcuni treni regionali per Empoli che effettuano il servizio metropolitano Empoli-Firenze Porta al Prato.

Studente

Lo studente è colui che è regolarmente iscritto ad una scuola o un'università, all'interno di un corso di studi proposto dalla stessa, sulla base di un progetto educativo finalizzato all'apprendimento di una o più materie.

Teatro Politeama (Pisa)

Il Teatro Politeama è stato un teatro di Pisa.

Università degli Studi di Firenze

L'Università degli Studi di Firenze è una università statale italiana sita nell'omonima città e fondata nel 1321 come Studium Generale.

Villa Triste

Villa Triste è il nome popolare di vari luoghi di tortura aperti dai nazifascisti durante gli ultimi anni della seconda guerra mondiale. Fra essi ricordiamo quelli di Trieste, Roma, Firenze, Brescia , Biella, Milano e Genova. Particolare rilevanza ebbero, durante la breve esistenza della Repubblica Sociale Italiana, la Villa Triste di Firenze, di Roma e quella di Milano.

In altre lingue

This page is based on a Wikipedia article written by authors (here).
Text is available under the CC BY-SA 3.0 license; additional terms may apply.
Images, videos and audio are available under their respective licenses.