Abbaye

Abbayē, o Abaye, (280 circa – 339), è stato un rabbino e un talmudista sasanide.

Biografia

Nato alla fine del III secolo, da un padre di nome Kalyl, il suo vero nome, ereditato dal nonno, era invece Naḥmani (Nahmani). Restato orfano in piccola età, fu adottato da Rabbah bar Naḥmani, lo zio paterno, che gli diede il nomignolo di Abaye ("Piccolo padre"), ad evitare confusione con il nonno da cui aveva preso il nome. Fece parte degli Amorei babilonesi e fu a capo dell'Accademia di Pūmbĕdītā a Babilonia, la stessa in cui insegnava Rabbah bar Naḥmani, lo zio che lo aveva adottato.

È curioso notare che Abbayē perpetuò il nome di sua madre adottiva, probabilmente una schiava della cerchia familiare di Rabbah, citandone il nome in molti ricette popolari e prescrizioni dietetiche, alcune delle quali appaiono fondate si credenze superstiziose: egli introduce infatti ogni ricetta con la frase «Mia madre mi disse».

Insegnanti di Abbayē furono suo zio Rabbah e Joseph bar Ḥama, entrambi i quali presiedettero in seguito l'Accademia di Pumbedita. Quando nel 333 Joseph morì, la carica fu conferita ad Abbayē, che la detenne fino alla morte, avvenuta circa cinque anni dopo. Rabbah lo formò nell'applicazione del metodo dialettico ai problemi halakhichi, e Joseph, con il suo bagaglio di conoscenze tradizionali, gli insegnò ad apprezzare il valore della conoscenza pratica.

Voci correlate

Collegamenti esterni

Controllo di autoritàVIAF (EN283303622 · ISNI (EN0000 0003 8979 4769 · WorldCat Identities (EN283303622
Abbazia di Fontevrault

L'abbazia di Fontevrault o di Fontevraud è situata nel villaggio di Fontevraud-l'Abbaye, nel dipartimento di Maine e Loira, in Francia.

Fu fondata attorno al 1100 da Roberto d'Arbrissel (1046-1116) che vi creò un nuovo ordine, l'Ordine di Fontevrault.

Abbazia di Landévennec

L'abbazia di san Vinvaleo di Landévennec (in francese Abbaye Saint-Guénolé de Landevénnec) è un'abbazia situata nel comune di Landévennec, in Bretagna. La tradizione vuole che sia stata fondata nel V secolo da san Vinvaleo, cosa che la rende una delle più antiche e importanti della Bretagna. Nel 1793 fu abbandonata, per essere rifondata nel 1958 da una comunità di monaci benedettini appartenenti alla congregazione Sublacense. Il 26 maggio 1992 l'antica abbazia fu classificata come Monument historique.Le rovine dell'antica abbazia e il museo storico sono accessibili al pubblico.

Abbazia di Notre-Dame du Bec

L'abbazia del Bec (Francese: Abbaye Notre-Dame du Bec) a Le Bec-Hellouin, in Normandia, Francia, è un sito monastico benedettino nel dipartimento di Eure e sorge in una valle a metà strada tra le città di Rouen e Le Havre.

Abbazia di Saint-Denis

La Abbazia di Saint-Denis (il francese: Abbaye Saint-Denis) è un'antica abbazia sorta intorno alla famosa Basilica di Saint-Denis, situata nell'omonimo comune della periferia di Parigi.

Abbazia di Sainte-Geneviève

L'abbazia di Santa Genoveffa (in lingua francese Abbaye-Sainte-Geneviève) è stato un monastero francese di Parigi, soppresso all'epoca della Rivoluzione francese.

Abbazia di San Germano

L'abbazia di San Germano, in francese Abbaye Saint-Germain, sorge nella parte nord della città di Auxerre, in Francia.

Fa parte di un'antica abbazia benedettina fondata nel V secolo e oggi destinata a Musée d'Art et d'Histoire, dedicato alla Preistoria, al Neolitico e all'archeologia Gallo-romana.

Dal 21 giugno 1971 l'abbazia è stata dichiarata Monumento storico di Francia e iscritta nella Base Mérimée del Ministero della Cultura francese.

Adalolfo di Fiandra

Adalolfo o Aetelwulfo (893/9 – 13 novembre 933) è stato Abate laico di San Bertino dal 918 e poi conte di Boulogne dal 922.

Alano Canhiart

Alano detto Canhiart dall'antico bretone: Kann Yac'h (combattente vigoroso); in francese Alain Canhiart (... – 4 giugno 1058) fu Conte di Cornovaglia dal 1030 circa alla sua morte.

Circuit de la Sarthe 2018

Il Circuit de la Sarthe 2018, quarantaquattresima edizione della corsa e valida come prova del circuito UCI Europe Tour 2016 categoria 2.1, si svolse dal 3 al 6 aprile su un percorso di 760 km ripartiti in 4 tappe, con partenza a Abbaye de l'Epau e arrivo a Sablé-sur-Sarthe. Fu vinto dal francese Guillaume Martin della Team Wanty-Groupe Gobert davanti al belga Xandro Meurisse e al francese Justin Jules.

Elfrida del Wessex

Elfrida del Wessex, o Ælfthryth o Elftrudis oppure Elftrude (877 circa – 7 giugno 929), fu, attraverso il suo matrimonio con il Conte delle Fiandre, Baldovino II, la seconda Contessa delle Fiandre.

Emenone di Poitiers

Emenone (810 circa – Rancogne, 22 giugno 866) fu conte di Poitiers tra l'828 ed l'839.

Enrico di Borgogna

Enrico di Borgogna in francese Henri de Bourgogne "le Damoiseau" (1035 – 1070/74) fu l'erede del ducato di Borgogna dal 1059 alla sua morte.

Giuditta di Nantes

Giuditta, in francese Judith de Nantes (... – 1063), fu Contessa consorte di Cornovaglia dal 1030 circa al 1058 e contessa di Nantes dal 1051 circa alla sua morte.

Hoel II di Bretagna

Hoel II (in bretone: Houel Huuel ; in francese Hoël de Cornouaille; 1030 circa – 13 aprile 1084) fu Conte di Cornovaglia dal 1058 alla sua morte, conte di Nantes dal 1063 alla sua morte, duca consorte di Bretagna e conte consorte di Rennes, dal 1066 al 1072 ed infine duca di Bretagna e conte di Rennes, dal 1072 alla sua morte.

Menahem l'Esseno

Menahem l'Esseno (in ebraico: מנחם‎?, Menahem; ...) era un saggio ebreo Tanna vissuto alla fine dell'era Zugot.

Era "appaiato" (per cui: "Zugot", paia) con Hillel il Vecchio e officiava quale Av Beit Din. La Mishnah, Trattato "Hagigah" 16b, afferma che "andò oltre [via]", e quindi fu rimpiazzato da Shammai, che a quel punto diventò il secondo del "paio" con Hillel.

Il Talmud babilonese menziona una disputa tra saggi su dove Menahem andò "oltre", cioè dove andò a finire. Abbaye asserisce che "andò via, verso il male di una cattiva cultura" (Hagigah, 16b), mentre Rava scrive che "andò fuori, al servizio del Re (Dio)" (Hagigah, 16b). La Gemara cita una frase da un insegnamento Baraita, che sostiene l'opinione di Rava: "Quindi si insegna anche: Menahem andò fuori al servizio del Re [Dio], e con lui andarono ottanta paia di discepoli [regalmente] vestiti di seta" (Hagigah, 16b).

il Talmud di Gerusalemme cita un'altra opinione, che Menahem accettò di esser nominato in una posizione ministeriale per poter revocare disposizioni governative contro lo studio [della Torah] (Yer. Hagigah, 2:2).

Si pensa inoltre che il "Menahem" registrato nella Mishnah sia quello citato da Flavio Giuseppe nelle sue Antichità giudaiche (Lib. 19, Cap. 10:5), dove racconta una storia di certo 'Menahem' della setta degli Esseni. Secondo Flavio Giuseppe, quando Menahem vide il giovane Erode il Grande che andava a scuola, gli diede una pacca sulla schiena e lo apostrofò, annunciandogli che avrebbe regnato con successo, nonostante Erode non fosse nel lignaggio reale. Quando poi Erode divenne re, chiese a Menahem quanto sarebbe stato lungo il suo regno. Inizialmente Menahem non rispose, al che Erode insistette dicendo "Il mio regno durerà dieci anni?". Menahem rispose che Erode avrebbe regnato per lo meno 30 anni, ma non ne specificò esattamente il numero. Erode si compiacque della risposta di Menahem e lo congedò con una stretta di mano, dopodiché concesse onori speciali agli Esseni.

Oddone I di Borgogna

Oddone I di Borgogna detto Borrel (il Rosso), in francese Eudes Ier de Bourgogne dit Borrel (le roux) (dicembre 1058 – Tarso, 23 marzo 1103) fu duca di Borgogna dal 1079 alla sua morte.

Oddone I di Penthièvre

Oddone di Penthièvre (in bretone: Eozen Penteur; in francese Eudes o Éon de Penthièvre; 999 – Cesson, 7 gennaio 1079) fu il primo Conte di Penthièvre, dal 1035 sino alla sua morte; fu inoltre duca reggente di Bretagna, dal 1040 al 1047 e fu il capostipite dei Conti di Richmond.

Riccardo II di Normandia

Riccardo il Buono o Riccardo l'Irascible in francese Richard II de Normandie dit Richard le Bon ou Richard l'Irascible (Normandia, ... – Fécamp, 23 agosto 1026) fu il quarto signore della Normandia con il nome di Riccardo II, dal 996 al 1026, e fu il secondo ad ottenere formalmente il titolo di Duca di Normandia.

Roberto I di Borgogna

Roberto I di Borgogna (1011 circa – Fleurey-sur-Ouche, 21 marzo 1076) fu conte di Charolais e di Langres, dal 1027 e duca di Borgogna dal 1032 fino alla morte; fu anche conte d'Auxerre dal 1040 al 1060.

In altre lingue

This page is based on a Wikipedia article written by authors (here).
Text is available under the CC BY-SA 3.0 license; additional terms may apply.
Images, videos and audio are available under their respective licenses.