Libri di Gjenesi

Il Libri di Gjenesi al è il prin libri dal Pentateuc (cinc rodui), che in principi al jere un libri unic e al jere clamât la Torà (Leç) o libri de Leç di Moisès.

Gjenesi al derive da un tiermin grêc che al significhe "origjin" o "nassude".

Al è il libri che nus conte in maniere acurade lis primis zornadis de storie umane.

Nus spieghe parcè che l'Idiu al à metût l'om su la tiere, parcè che l'om al mûr e parcè che vuê a 'ndi son tantis dificoltâts.

Al è probabil che al sei stât scrit intal desert dal Sinai ator al 1500 p.d.C. e nol è mai stât metût in discussion dai ebreus che il scritôr al sedi Moisès.

Contignût

A ven descrite la creazion dal mont, fate in sîs periodots di timp clamâts "zornadis", ma che no jerin ciertementri zornadis di 24 oris.

La setime zornade è vignì benedete e declarade sacre al Signôr.

Si cjacare ancje de creazion dal om, dal zardin di Eden e des leçs dadis a la prime famee.

Si passe po dopo, a la descrizion di cemût che al è vignût il pecjât e di come che la muart e je jentrade intal mont.

Al seguite cu lis vicendis di Abram e dai soi rapuarts cu l'Idiu.

Al cjape dentri ancje la storie di Jacop e dai soi 12 fiis, e ancje dal spostament in Egjit cu lis vicendis di Josef.

Utilitât

Gjenesi al stabilis il teme de intiere Biblie, vâl a dî la rivendicazion dal Idiu par mieç dal so Ream governât de sepe prometude, Jesus Crist (Gjenesi 3:15).

Al è util parcè che al mostre cuâl che al devi jessi il fin di dut il gjenar uman: mantignî le integritât e contribuî a santificâ il non dal Idiu.

Gjenesi al dâ segnots rivuart al matrimoni mostrant la juste relazion che a à di jessi fra om e femine e al dâ conseis su la educazion de famee.

Nus dâ ancje mût di cognossi il mût di vivi de societât patriarcjâl, cun i lôr criteris, tancj dai cuai a son valevui ancje vuê.

Nus insegne ancje cualitâts come:

- la fede e la indurance di Abram,

- la sotanance di Sara,

- la obedience di Josef

Apocalìs

Il Libri de Apocalìs, clamât ancje Rivelazion (dal sostantîf grêc Αποκάλυψις, apokalupsis, che voltât al significhe " distaponament" , "disvelamint", spes doprât a proposit di rivelazions di nature divine), al è un libri che cun tantis ilustrazions o simbui al conclût il Gnûf Testament.

Propri a cause dai tancj simbui, al à dât lûc a diviersis corints di interpretazion.

Une fondade cognossince e une atente analisi de intire Bibie, nus permet purpûr di dâ il just significât, soredut tignint cont che lis scrituris a son ispiradis di Diu e il so proposit al è clarementri contignût dal libri di Gjenesi a chel di Apocalìs, cence contradizions.

Il scritôr al è l'apuestul Zuan, come che lui stes al declare e al precise di vêlu scrit cuant che al jere presonîr inte isule di Patmos, duncje probabilmentri ator il 96 d.C.

Lui al declare di vê vût visions par mieç di un agnul il cuâl lis ve di Jesus che a so volte al riferive chel che Diu i voleve trasmeti.

Contrariementri a chel che tancj a podaressin pensâ, il libri nol è stât scrit par spaurî la int, ancje se cetantis visions a puedin someâ spaventevulis, ma par confuartâ e incoragjâ chei che lu lein.

Altris lenghis

This page is based on a Wikipedia article written by authors (here).
Text is available under the CC BY-SA 3.0 license; additional terms may apply.
Images, videos and audio are available under their respective licenses.