Punenti

U Punenti (o Punente) hè unu di i quattru punti cardinali. Hè oppostu à u livanti è perpendiculari à u nordu è à u meziornu. U punenti hè a dirizzioni versu a quali u soli tramonta à l'equinoziu. U punenti hè ancu chjamatu l'uvestu.

'Ssu articulu hè in custruzzioni. Pudeti cuntribuiscia à a so redazzioni.

Rosa dos Ventos dsfdfdsdsaljdl
I punti cardinali
Archipelagu Tuscanu

L'Arcipelagu Tuscanu hè furmatu da un gruppu di setti isuli maiori, di i quali a più grandi hè l'isula d'Elba, incù parechji più minori, rilievi sottumarini è scogli situati trà a terraferma Tuscana è a Corsica. L'arcipelagu hè bagnatu da quattru mari: u Mari Liguru à nordu di l'isula d'Elba, u canali di Piumbinu à livanti, u mari Tirrenu à sudu è u canali di Corsica à punenti di i costi elbani. U canali di Corsica è u canali di Piumbinu poni essa cunsidarati com'è bracci di mari di culligamentu trà u Mari Liguru è u Mari Tirrenu, rispittivamenti à punenti è à livanti di l'isula d'Elba.

Asia

L'Asia hè u più vastu di i cuntinenti di a Terra, incù una superficia più di cinqui volti maiori di quidda di l'Auropa è para à circa un terzu di tutti i terri emersi.

Bunifaziu

Bunifaziu (in liguru bunifazincu Bunifazziu, in talianu è in francese Bonifacio, à l'epica rumana Marianum) hè una cumuna di quasgi 2.700 abitenti, situata in u dipartimentu di a Corsica suttana, nantu à u strittu di i Bucchi di Bunifaziu chì a sipara da a Sardigna. Hè a più cumuna miridiunali di a Corsica.

U paesu hè custruitu attornu à una prufonda baia simuli à un picculu fiordu circundatu da pareti in calcari biancu, à l'internu di i quali fubbini ancu scavati in u tempu vani di vechji casi è magazini.

Carghjaca

Carghjaca hè una cumuna di Corsica. U paesu si trova in a rigioni di Tallà, à punenti di l'Alta Rocca. L'abitanti di u paesu si chjamani Carghjacanesi.

Corsica

A Corsica hè un'isula di u Mare Terraniu, a quarta più grande dopu à Sicilia, Sardegna è Cipru.

Hè una cullettività territuriale è una regione francese. Cumporta dui dipartimenti: a Corsica suprana (2B, Haute-Corse in francese') in nordu è a Corsica suttana (2A, Corse-du-sud in francese) in meziornu. A lingua di a populazione hè u francese, poi a lingua regiunale hè u corsu.

A capitale amministrativa di l'isula hè Aiacciu (Ajaccio in francese, Aiaccio in talianu, Aghjacciu in dialettu aghjaccinu) è questa cità hè dinù a prefettura di u dipartimentu di a Corsica suttana. E grande cità di u dipartimentu sò Portivechju è Sartè.

A prefettura di u dipartimentu di a Corsica suprana hè a cità di Bastia è a so agglumerazione hè a più grande di Corsica, cù e cumune di Furiani, U Borgu, Lucciana, Biguglia è Pietranera. Dinù, a cità di Bastia hè vicinu à u Capicorsu. E principale cità di Corsica suprana sò Corti è Calvi.

A Corsica teni 8.680 km2 di superficia.

Isula d'Elba

L'isula d'Elba o, simpliciamenti, Elba, hè un'isula situata trà u mari Liguru à u nordu, u canali di Piumbinu à livanti, u mari Tirrenu à u sudu è u canali di Corsica à punenti, posta à circa 10 chilomitri da a costa. Hè a più grandi di l'isuli di l'Arcipelagu Tuscanu, è a terza più grandi d'Italia (223 km²). Hè longa 29 km è larga 18,5 km. Hè pupulata di 32000 abitanti (2016). L'Elba, incù l'altri isuli di l'arcipelagu (Pianosa, Capraia, Gurgona, Monticristu, Gigliu è Giannutri) faci parti di u Parcu Naziunali di l'Arcipelagu Tuscanu.L'isula era chjamata à u tempu di l'Etruschi Aethalia.

L'isula era chjamata da i grechi Aithàle (Αιθάλη), Aithàleia (Αιθάλεια) è Aithalìa (Αιθαλία), tutti noma derivanti da u terminu grecu aithàle ("fulighjina") in rifirimentu à l'attività di lavurazioni di u farru estrattu in i mineri elbani.

Par i Latini era inveci Ilva, tuponimu di prubabili urighjina prirumana da i Liguri Ilvates, chì duranti u Medievu si trasfurmò in Ilba è Helba.

Libecciu

U libecciu hè un ventu chì soffia annantu à l'Italia, a Corsica è u meziornu di a Francia. U nomu "libecciu", sient'è i linguisti, saria derivatu da a parolla araba lebeg.

Lingua inglese

L'inglesu (nomu nativu English, IPA: [ˈɪŋglɪʃ]) hè una lingua induaurupea appartinenti à u ramu uccidintali di i lingui germanichi, incù l'ulandesu, l'altu è bassu tedescu, u fiammingu è u frisonu. Cunserva sempri un'evidenti parintedda cù u sassonu cuntinintali (dialettu di u bassu tedescu).

L'inglesu accupa una pusizioni tuttu à fattu particulari, micca solu rispettu à i lingui germanichi, ma ancu à l'internu di u gruppu linguisticu induauropeu: hà talmenti simplificatu è altiratu a so probbia struttura da avvicinà si oramai à una lingua isulanti piuttostu ch'è à una lingua flessiva.

Inoltri, da u puntu di vista di u vucabulariu cunteni molti tarmini di urighjina non germanica, è in particulari latina: si valuta in oltri u 50% l'afflussu di tarmini latini dirivati da u francesu, pinitrati in u lessicu inglesu in bona parti grazia à l'accupazioni nurmana dopu u 1066, ma ancu in u Rinascimentu, par influssu di u latinu coltu è scentificu.

Trà i lingui di grandi diffusioni, l'inglesu hè verusimilamenti più apartu à l'intrata di novi vucabuli di urighjina straniera, sii a causa di u so ampiu usu com'è lingua franca, sii in virtù di l'urighjina mista latinu-germanica di gran' parti di i radichi, sii - prubabilamenti - ancu grazia à l'estrema puvartà di diclinazioni è disinenzi tipichi chì ni carattarizeghjini i sustantivi.

In u corsu di u XX seculu l'inglesu hè divintatu, infatti, a lingua franca par eccillenza, abbattendu a pricidenti supremazia di u francesu, chì à so volta avia sustituitu u latinu à fini di cumunicazioni diplumatica è scentifica. Hè oghji ancu un strumentu par a cumunicazioni frà etnii privi di cunnissioni culturali, scentifichi o pulitichi.

Si calculeghja chì quiddi chì parlani inglesu com'è lingua materna (English as a native language, ENL) siini circa 350 milioni, mentri sò circa 300 milioni i parlanti di l' English as a second language (ESL), veni à dì chì parlani inglesu accantu à a lingua naziunali o nativa. Sò infini circa 100 milioni i parlanti di l' English as à foreign language (EFL), veni à dì chì ani amparatu l'inglesu à scola, in paesi induva sta lingua ùn hè micca in usu. U numaru di quiddi chì usani l'inglesu com'è lingua siconda o straniera supareghja dunqua quiddu di quiddi chì u parlani da a nascita.

Lungoni

Lungoni o Santa Tiresa (in talianu Santa Teresa di Gallura, in sardu Lungoni), hè una cumuna di 5.043 abitanti di a pruvincia di Tarranoa è Tempiu.

Mari Tarraniu

U Mari Tarraniu (o Mare Terraniu) hè un mari intercuntinintali situatu trà Auropa, Africa è Asia. A so superficia apprussimativa hè di 2,51 milioni di km² ed hà un sviluppu massimu longu i paralleli di circa 3 700 km. A lunghezza tutali di i so costi hè di 46 000 km, a prufundità media essendu di circa 1 500 m, mentri quidda massima hè di 5 270 m vicinu à i costi di u Pelupunnesu. A salinità media ammonta da 36,2 à 39 ‰.

A pupulazioni prisenti in i Stati bagnati da i so acqui ammonta à circa 450 milioni di parsoni. Sicondu a sturiugrafia hè tradiziunalamenti cunsidaratu, à tempu cù u Prossimu Urienti è à u Mediu Urienti, com'è a culla di a civiltà uccidintali à parta da u mondu anticu. Ci sfocia u fiumu più longu di u mondu: u Nilu.

Mari Tirrenu

U Mari Tirrenu (o Mare Tirrenu) hè a parti di u Mari Tarraniu chì si stendi à punenti di a pinisula taliana.

Mari di Corsica

U Mari di Corsica (o Mare di Corsica), à spessu abbriviatu in Mari di Corsica hè unu di i mari in i quali hè suddivisu u Mari Tarraniu. U mari bagna i costi uccidintali di a Corsica, cuntinuendu à u nordu in u Mar' Liguru, à sudu in u Mari di Sardegna (incù u quali hà in cumunu i Bocchi di Bonifaziu) è à punenti incù u Mari di i Baliari.

I costi bagnati da u Mari di Corsica si prisentani par u più alti è frastagliati, soprattuttu in a parti cintrali di l'isula. Versu u sudu a costa tendi inveci à abbassà si, altirnendu ampii falcaturi rinosi incù parechji zoni scugliosi.

À u nordu hè dilimitatu da a Punta di Rivillata, à punenti di Calvi chì u dividi da u Mari Liguru è à sudu da Capu Partusatu chì u sipara da i Bocchi di Bonifaziu.

Pruvincia di Tarranoa è Tempiu

A pruvincia di Olbia-Tempiu (pruìncia di Tarranóà-Tèmpiu in gadduresu, provìntzia de Terranòa-Tèmpiu in sardu) hè una pruvincia taliana di a Sardegna. Affacciata à nordu nantu à i bocchi di Bonifaziu, un strettu canali ch a sipara da a Corsica, è à livanti annantu à u mari Tirrenu, cunfina:

à punenti incù a pruvincia di Sassari,

à sudu incù a pruvincia di Nuoru.Conta glubalamenti 26 cumuni incù una pupulazioni di 159.141 abitanti (u 9,5% di a pupulazioni sarda) è si stendi par 3.397 km² (u 14,1% di u tarritoriu sardu).

Punenti (ventu)

U punenti (o punente) hè un ventu chì soffia da l'uvestu, da u punenti. Hè piuttostu dolci. Soffia più suventi di branu. Incauseghja à spessu a nebbia è a fumaccia annantu à u litturali.

Sicilia

A Sicilia (o Cicilia) (IPA: [siˈʧiːlja], Sicìlia in sicilianu, Siçillja in arbëreshë, Σικελία in grecu), ufficialamenti Regione Siciliana, hè una rigioni taliana autonoma à statutu spiciali di 5 089 386 abitanti, u capilocu essendu Palermu.

U territoriu di a rigioni hè custituitu guasi cumplittamenti da l'isula umonima, a più isula maiori di l'Italia è di u Mediterraniu, è ancu a 45ª isula più stesa in u mondu. A parti rimanenti hè custituita da l'arcipelaghi di l'Isuli Eolii, di l' Egadi è di l'Isuli Pelagii è da l'isuli di l'Isula d'Ustica è Pantellaria. Hè a rigioni più stesa di Italia è u so tarritoriu hè ripartitu in 390 cumuni chi sò custituiti in novi pruvinci. Hè l'unica rigioni taliana à cumpurtà dui cità frà i deci più pupulati d'Italia: Palermu è Catania. Hè bagnata à u nordu da u Mar' Tirrenu, à punenti da u Canali di Sicilia, à u sudu da u Mari di Sicilia, à livanti da u Mari Ioniu è à nordu-livanti da u strettu di Missina chì a sipara da a Calabria.

I più antichi tracci umani in l'isula ricoddani à u 12.000 a.C. circa. Duranti l'era protustorica si sò sviluppati i culturi ditti di Thapsos, di Castelluccio, di Stentinello. Populi pruvinenti da u cuntinenti talianu o da u Mediterraniu ci si stalletini dopu: trà eddi i Sicani, i Siciliani è l'Elimi. L'VIII seculu a.C. vedi a Sicilia culunizata da i Fenici è da i Grechi è in i 600 anni successivi divintà campu di battaglia di i guerri grecu-punichi è rumanu-punichi. L'isula fù cusì cunquistata da i Rumani è fù parti di l'imperu finu à a so caduta in u V seculu d.C..

A Sicilia fù cusì terra di cunquista è, duranti l'Altu Medievu, cunquistata da i Vandali, da l'Ostrogoti, da i Bizantini, da l'Arabi è da i Nurmani. Sottu quist'ultimi nascì u Regnu di Sicilia chì durò da u 1130 à u 1816, chì fù suburdinatu dopu à l'Aragunesu, à u Sacru Rumanu Imperu è, infini, à i Burboni sottu i quali si trasfurmò in Regnu di i Dui Sicilii. A Sicilia fù unita à u Regnu d'Italia in u 1860 incù un referendu, in seguitu à a spidizioni di i Milla vidata da Ghjaseppu Garibaldi duranti u Risurgimentu. In u 1946 a Sicilia, custituita in rigioni autonoma à statutu spiciali, hà di novu un parlamentu probbiu, sempri prima di a nascita di a Ripublica taliana.

Torra di Roccapina

A turra di Roccapina (o Torra di Roccapina) hè una turra di Corsica, di u seculu XVII. Hè una turra ghjinuvesa, situata annantu à a cumuna di Sartè, à un'altezza di 134 metri. Faci parti d'un insemu di turri di u dispusitivu di difesa missu in piazza da i Ghjinuvesi, trà u 1605 è u 1611, chì à quidd'ebbica, tutti i costi di l'isula erani abbuttati da i Barbareschi, in particulari quiddi di u litturali di a Corsica di punenti.

Accantu à a turra, ci si trova un munimentu naturali di Corsica: u Lionu di Roccapina.

Da a turra, ci hè a vista annantu a piaghja d'Arbaghju, annantu à l'Omu di Cagna, annantu à I Monachi è annantu à a Turra d'Ulmetu.

Torra di Sagone

A torra di Savona hè una torra di Corsica. Hè situata annantu à a cumuna di Vicu. 'Ssa torra d'agguattu litturali hè situata à punenti di a cala di Savona. A torra ùn hè micca in bonu statu di cunsirvazioni, chì hè in parti arruvinata. Hè classata com'è munimentu storicu.

Travu (fiume)

U Travu hè un fiumu di Corsica, chì nasci in Alcudina, annantu à u tarritoriu di a cumuna di Zicavu.

Ventu in Corsica

Ci hè in Corsica un ventu maestru: u libecciu. Altri venti impurtanti sò: a lambata, u gricali, u livantu, a tramuntana, u punenti è u sciroccu.

In altre lingue

This page is based on a Wikipedia article written by authors (here).
Text is available under the CC BY-SA 3.0 license; additional terms may apply.
Images, videos and audio are available under their respective licenses.