Pasqua

A Pasqua è a principale solennità di u cristianismu. Ssi celebra la Resurrezione di Gesù, accaduta u terzu giornu dopu a so morte in croce, come e scritu in i Vangeli. U tempu di A Pasqua, variabile di annu in annu, cade a domenica successiva a a prima luna piena di veranu, e determina anche u giornu di altre celebrazioni e tempi liturgici, come la Quaresima e A Pentecoste. Aa Pasqua cristiana presenta importanti liami, ma anche significative sferenze, con A Pasqua ebraica.

A Magunella di Petrosu

A Magunella hè una lighjenda d'U Petrosu ind'u rughjone di Castellu. Conta a storia di a strega d'u sangue è di l'anima.

A magunella di Petrosu

A Magunella hè una lighjenda d'U Petrosu ind'u rughjone di Castellu. Conta a storia di a strega d'u sangue è di l'anima.

Aiacciu

Aiacciu (Ajaccio in liguru ghjinuvesu o Aghjacciu in dialettu aghjaccinu) hè una cumuna di u dipartimentu di a Corsica suttana. A cità di u curallu hè u capilocu amministrativu di a Corsica sana, è ancu di a Corsica suttana. Ci sò 52 880 abitanti (1999) ingrentu à a cità stessa, ma si sò sviluppati dinò i cumuni in lu circondu : Afà, Alata, Bastilicaccia, Appiettu par u più. D'altrondi hè addunita Aghjacciu cù parechji artri cumuni di u rughjun par fundà a "CAPA" (Cumunità d'Agglumerazziun di u Paese Aiaccinu). Si faci chì circa 65 000 parsoni si ne stanu in lu rughjun, è cusì hè u rughjun più pupulatu di Corsica cù quellu di Bastia.

Si ci trova a "Cullittività Tarrituriali di Corsica" (CTC), induv'elli seghjanu l'aletti tarrituriali.

Ascensione

L' Ascensione (o Ascinsioni) hè una festa cristiana chì hè celebrata quaranta ghjorni dopu à Pasqua (a Dumenica di Pasqua essendu cuntata). Per quessa, l'Ascensione casca in generale un ghjovi di u mese di maghju. In a tradizione è a fede cristiana, curresponde à l'elevazione in cele di Gesù Cristu, dopu à a so Resurrezzione. Incù Pasqua è a Pentecosta, l'Ascensione hè una di e più sulennità impurtante di u calendariu ecclesiasticu.

Azilonu

Azilonu hè un paesi chì faci parti di a cumuna d'Azilonu è Ampaza.

Caccaveddu

U Caccaveddu (o Caccavellu) hè una spicialità di a gastrunumia corsa. Si faci duranti a sittimana santa.

Cristianisimu

Predicata da Ghjesù Cristu u Cristianisimu hè una religione uscita di u ghjudaisimu. U so nome vene di a parolla greca "Khristos", chi vole dì messia o messaggeru.

U cristianisimu cume religione organizata fù fundatu da l'apostuli di Ghjesù Cristu, u Messia è Figliu di Diu.

Ci sò cridenze cumune trà u cristianisimu è u ghjudaisimu, cum'è a cridenza ind'un diu unicu. L'ebrei è i cristiani anu u stessu libru santu, a Bibbia, ma i cristiani anu agghjuntu à l'Anticu Testamentu lu Novu Testamentu.

U cristianisimu hè a religione chì conta u più grande numaru di fideli : più di 2,2 milliardi. U cristianisimu hè divisu trà chjese principale ma ci sò altre denuminazione:

a Chjesa Cattolica

a Chjesa Ortodossa

e Chjese prutestante

ecc...

Ferula

A ferula (Ferula communis) hè una spezia di pianta chì faci parti di a famiglia di l'Apiaceae. Hè prisenti da u cantu di u mari insin'à 400 metri. Si scontra à spessu à u cantu di i stradona, o in i loca ind'eddu ci hè statu in incendiu. Hè una pianta chì teni i casci. I foglii sò simplici è triangulari. A ferula hè alta 2 à 4 metri. Fiurisci da aprili à ghjugnu.

A ferula s'assumiglia à parechji pianti, com'è:

u finochju, ma a ferula hè più maiori

accadi dinò chì a ferula fussi cunfusa incù a cicuta, chì hè alta un metru o dui.

a ferula pò essa cunfusa dinò ancu a finochja: Peucedanum paniculatum, una pianta endemica di Corsica è alta sin'à 1,20 metru.A ferula t'hà una radica mori longa è soda ed hè difficiuli à scalzà.

Hè una pianta tossica, vilanosa.

À tempi antichi, a ferula era usata da i stitutori o da i parenti par pichjà annantu à i diti o i mani di i sculari è di i ziteddi.

Focu

U focu hè u risultatu d'una riazzione chimica chì hè chjamata cumbustione. Di manera più generale, u focu si riferisce à un finominu chì produce u lume è/o u calore, ch'ellu pruvenghi o micca d'una cumbustione.

Laretu d'Attallà

Laretu di Tallà hè una cumuna di u dipartimentu di a Corsica suttana.

Lingua taliana

A lingua taliana o italiana (in talianu: italiano) hè una lingua appartenente à u gruppu di e lingue romanze di a famiglia di e lingue indoeuropeane. U talianu mudellu cunvive pure in Italia cù un gran numeru di idiomi neu-romanzi è ha di e varianti reghjunali, per via di l'influenza chì annant'à ellu esercitighjanu e lingue reghjunali. U talianu hè lingua ufficiale di l'Italia, di San Marinu, di a Svizzera (inseme à u francese à u tedescu; mentre u rumanciu hè lingua naziunale ma ufficiale solu in u Canton Grighjoni), di a Cità di u Vaticanu (inseme à u latinu) di a Chjesa Catolica è di u Sovranu Militare Ordine di Malta. Hè seconda lingua ufficiale, Dopu à u croatu, in a Reghjone Istriana (Croazia) è, Dopu à u sluvenu, in e cità di Piranu, isula d'Istria è Capodistria in Slovenia. Pur micca figurandu trà e lingue parlate in questi paesi, ùn essendu dunque utilizzatu à livellu ufficiale, u talianu hè inoltre ampiamente cumpresu in a restante parte di a Venezia Ghjulia ceduta à a Jugoslavia in u 1947, in u Principatu di Monacu, à Malta, in Corsica hè in u Nizzardu (Francia) è, in misura minore, in Albania è Eritrea.

Natale

Natale hè a festività cristiana chì celebreghja a nascita di Ghjesù Cristu. Casca u 25 dicembre (u 7 ghjennaghju in le chjese urientale, per u slittamentu di u calendariu ghjulianu).

A parola corsa Natale deriveghja da u latinu Natalis chì significheghja "nataliziu, relativu à a nascita".

Natale hè ancu chjamatu Natale di Ghjesù o Natività di u Signore è precedutu qualchì volta da l'aghjettivu Santissimu (à volte abbreviatu in Ss.).

Secondu u calendariu liturgicu cristianu hè una sulennità di livellu paru à l'Epifania, Ascensione è a Penticosta è inferiore à Pasqua (a festività più impurtante in assolutu) è certamente a più popularmente risentita, soprattuttu à parte da l´ultimi due seculi, da quandu hè diventata a festa induve ci si scambianu i regali è dinù si sta inseme in famiglia.

Pasqua pifania

A Pasqua pifania hè una festa cristiana chì cilibreghja a prisintazioni di Ghjesù à i trè Rè Magi. Si teni u 6 ghjinnaghju. Pifania hè una parola d'urighjina greca, Ἐπιφάνεια Epiphaneia chì significheghja « manifistazioni »(da u verbu φάινω phainô, « manifistà si » ).

Ponziu Pilatu

Ponziu Pilatu (in latinu Pontius Pilatus, saria natu in circa -10|10 nanzi à Cristu à Liò. Era prifettu, pracuratori di a pruvincia rumana di Ghjudea, à u prima seculu, da 26 à 36), veni à dì, sionti l'Anzianu Tistamentu, à tempu à a crucifissioni di Ghjesù di Nazarettu. Fù rinviatu à Roma è morsi in circa 39 dopu à Cristu, in esiliu in Vienna o à Lucerna (in Svizzara).

Pilatu pruvò senza successu di rumanizà a rigioni di a Ghjudea, pruvendu à custruiscia un acquidottu. Ma i littichi incù a pupulazioni lucali li feci trasferiscia a capitali di a rigioni da Cesarea à Ghjirusalemma, par pudè cuntrullà megliu i rivolti chì nasciani beddu suventi.

Sicondu i Vangeli, Gesù Cristu fù prisintata à Ponziu Pilatu da i rispunsevuli riligiosi ghjudei, par fà lu ghjudicà è cundannà. À l'ebbica, a Ghjudea era accupata da i rumani ed era nicissaria d'ottena una cundanna da u tribunali di u prifettu rumanu, Ponziu Pilatu. Ghjesù hè statu prisintatu à Pilatu com'è un ribeddu, fendu valè chì i so pratinzioni minacciavani u puteri di l'imperatori Tiberu. Ponziu Pilatu cumincieti tandu ad intarrugà à Ghjesù ma ùn truveti alcunu mutivu di cundanna. Vulendu evità una cundanna à morti di Ghjesu, Pilatu prununiti tandu di libarà un prighjuneri par a Pasqua ghjudeia, com'è eddu era l'usu. Ma fù a libarazioni d'un antru prighjuneri chì fù dumandata: si chjamava Barrabas.

Pruverbii corsi

I Pruverbii corsi sò una cumpunente impurtanta di a cultura corsa. Sò numarosi, varii è cuncernanu guasi tutti l'aspetti di a vita. Una prima classifica permette di distingue i pruverbii relativi à a vita in generale, è i pruverbii chì si rapportanu à tale paese o cità. 'Ssi ultimi sò generalmente schirzanti, è à spessu l'anu creati quelli di i paesi vicini. In 'ssa ultima categuria, si pò mintuvà:

Aiacciu, Aiacciu, chì ùn vi ni ghjungni, ùn vi ni caccia.

Balanini, unti è fini.

Felicetu, Felicetu assai ogliu è micca acetu.

Corpilonghi Auccianesi.

Vargualè, Vargualè, Ghjàrgala era è ghjàrgala hè.

I Bilvidiraccii pieni à stracci, i Campumuresi pieni à seta.

Campumoru campu tristu, tan' di vulpi è numichi di Cristu.In a prima categuria invece, ci sò i pruverbii chì cuncernanu a vita quotidiana. Si face referenza à l'amore, a casa, i parenti, l'amicizia, a guerra, et cetera. Frà i pruverbii di 'ssa categuria, i più numerosi, si pò cità per esempiu:

Bellezza ùn si ne magna.

Centu casi, centu milla miserii.

Chì vadagna in prima mani, si ni và à calzi in mani.

U troppu stroppia.

S'è u ghjòvanu vulissi è u vechju pudissi. Cum'ellu a dice Antone Mattei in a so intruduzzione à i so Pruverbii, detti è massime corse: "I pruverbii sò u più anticu munumentu d'una lingua è u codice più vechju, più generale è più durabile d'un populu. S'è qualchì pruverbiu nun sò tutu à fattu veri è sò passati di tempu, guasi tutti però sò tante verità cunfirmate da più seculi di sperienza; ed hè però chì sò chjamati "santi è ghjusti".

Sprissioni corsi

I sprissioni corsi (o espressioni corse) sò una cumpunenti impurtanta di a lingua è di a cultura corsa. Parti è più di i sprissioni corsi sò usati in tutti i parti di l'isula, in Pumonti com'è in Cismonti. Ma uni pochi sò lucali è specifichi di tali paesi o tali righjoni di l'isula.

Uceania

In sensu strettu è anzianu, Uceania (o Oceania) hè un tarmini imprudatu par indicà l'insemu di a Pulinesia, Milanesia è Micrunesia, una suddivisioni pocu scentifica aduttata da Jules Dumont d'Urville in u 1831. Devi u so nomu da a parola greca ukeanòs, ωκεανός, oceanu. In sensu più ampiu è mudernu, incù Uceania s'intendi u cuntinenti chì cumprendi ancu l'Australia è a Nova Zilanda. Un sinonimu d'Uceania hè Cuntinenti Novu, o Nuvissimu Cuntinenti, nomu chì diriveghja da u fattu chì, eccittuatu l'Antartidi, fù l'ultimu à essa scupartu da l'auropei.

Vennari di Quaresima

U Vennari di Quaresima (o Venneri di Quaresima) hè un vennari situatu in u periodu di a Quaresima, i quaranta ghjorna (senza cuntà a Dumenica)) chì precedini Pasqua. Hè di tradizioni di fà u dijunu duranti u vennari di Quaresima. Ùn si manghja micca carri tandu.

In altre lingue

This page is based on a Wikipedia article written by authors (here).
Text is available under the CC BY-SA 3.0 license; additional terms may apply.
Images, videos and audio are available under their respective licenses.